Select Page

Lo Yoga, patrimonio di tutta l’umanità!

Lo Yoga, patrimonio di tutta l’umanità!

È ufficiale: più antico di Stonehenge, più misterioso ed indistruttibile delle Piramidi, più salutare della Dieta Mediterranea, più straordinario del Machu Picchu, lo Yoga, millenaria disciplina indiana che unisce corpo, mente e spirito è stato finalmente dichiarato Patrimonio dell’Umanità!

Lo yoga nella lista dell’UNESCO

Con un comunicato del 1° dicembre diramato dall’ANSA (Agenzia Nazionale Stampa Associata), una delle principali agenzie di stampa che fornisce notizie in anteprima su tutto quello che accade nel mondo apprendiamo con immensa gioia che lo Yoga è stato aggiunto dall’Unesco alla lista dei beni immateriali Patrimonio dell’Umanità. L’UNESCO ha una lista speciale di beni non tangibili, cioè tradizioni culturali, usanze, costumi ed abitudini popolari da tutto il mondo, da preservare e custodire preziosamente per evitare che si disperdano, e lo Yoga da oggi è uno di questi. La lista di beni immateriali Patrimonio dell’Umanità fu creata una decina di anni fa, per affiancare quella più nota che elenca siti naturali e culturali quali Il Gran Canyon o la Basilica di Assisi, proprio per creare consapevolezza sull’immenso retaggio proveniente da tradizioni culturali ed antichi valori intellettuali, morali ed artistici di tutto il mondo a rischio di estinzione o da salvaguardare.

yoga-patrimonio-UNESCO

Cosa dice l’UNESCO dello yoga

Nella lista di attività protette che arricchiscono la diversità culturale e favoriscono la creatività umana, aiutano a rafforzare la tolleranza e la solidarietà nelle comunità, impartendo valori umanitari tra i giovani c’è adesso anche lo Yoga!

L’UNESCO riconosce l’importanza che lo Yoga ha avuto e ha tuttora nella società non soltanto dell’India ma di tutto il mondo, influenzando positivamente numerosi aspetti culturali e formativi, dalla salute alla medicina, dall’educazione e alle arti.

In un tweet l’UNESCO aggiunge testualmente queste parole:

Designato per aiutare gli individui a realizzare sé stessi, alleviare le sofferenze che questi possano sperimentare nella vita e raggiungere uno stato di liberazione, lo Yoga è praticato da giovani e anziani senza discriminazioni di genere, classe o religione. Esso associa posizioni, respirazione controllata, meditazione, recitazione di parole ed altre tecniche mirate a beneficiare l’individuo e il suo stato di salute psicofisica.

UNCESCO Yoga

Lo yoga un bene prezioso da proteggere e salvaguardare

Da oggi quindi lo yoga rappresenta un bene prezioso che appartiene a tutti, e come tale va preservato e valorizzato. Tutti noi che pratichiamo ed insegniamo yoga siamo chiamati in causa per rispettarne i più alti valori ed insegnamenti cercando di non banalizzarlo, riducendolo a mera ginnastica, per consegnarlo intatto così come è stato per millenni prima di noi, in tutta la sua interezza e complessità, alle generazioni che verranno!

Iscrivi la tua scuola al programma SWAMI

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbero interessarti anche:

Shatkarma, le purificazioni del corpo nello Yoga
“Maestri” di yoga da cui scappare a gambe levate
Lo Yoga a scuola

Summary
Lo Yoga, patrimonio di tutta l'umanità!
Article Name
Lo Yoga, patrimonio di tutta l'umanità!
Description
È ufficiale: più antico di Stonehenge, più misterioso delle Piramidi, più salutare della Dieta Mediterranea, più straordinario del Machu Picchu, lo Yoga...
Author
Publisher Name
Il Giornale dello Yoga
Publisher Logo

About The Author

Lorena Arcidiacono insegnante della Federazione Mediterranea Yoga.
Mi sono specializzata in Yoga nidra con Micheline Flack, in yoga per l'educazione dei bambini con Mirella Perlasca, e yoga donna con Barbara Woehler.
Mi trovi su facebook come Scuola Satori o alla mia pagina personale.

Lascia un commento

avatar