Select Page

Nelle terre selvagge del corpo e dell’anima insieme a Bo Forbes

Nelle terre selvagge del corpo e dell’anima insieme a Bo Forbes

Innanzitutto ringrazio lo Yoga Festival che ci ha offerto questa preziosa opportunità di partecipare al seminario di Bo Forbes.

Ho passato una giornata intera con questa piccola e sorridente americana, che fin da subito mi catapulta nelle aree sconosciute del corpo e dell’anima. La sala che mi accoglie viene presto pervasa da parole importanti: Neuroplasticità, Interocezione, Resilienza, Mindfullness… Tutti temi che Bo sta studiando da tempo e che continua a scandagliare con grande passione e umiltà, nonostante la sua annale esperienza da psicologa clinica e insegnante di yoga. A tratti si emoziona condividendo con le astanti recenti rivelazioni, per esempio quando racconta come ha scoperto durante un convegno medico i meccanismi molecolari del sistema fasciale…

L’avrai capito, la portata degli argomenti è potentissima. E non mi riferisco solo alla loro complessità, quanto piuttosto perché ci spiegano su base scientifica come la mente e il corpo siano una cosa sola e come funzioni questa misteriosa connessione, non solo astrattamente ma fisiologicamente.

Bo Forbes a Eventi Yoga

Lo stress emotivo

E quindi con un certo raccapriccio, ma in fondo senza troppo stupore, apprendo che le statistiche attuali rilevano come lo stress emotivo sia la seconda causa di morte dopo il cancro. Si prevede che nel 2030 diventerà la prima, e che incide molto più dell’inadeguatezza nutrizionale. Pare quindi che la correlazione tra corpo e mente sia diventata imprescindibile in tutti i campi, nonostante non sia ancora universalmente accettata.

E pensare che già Patanjali affermava che la consapevolezza comincia dal corpo e anche nei Satipaṭṭhāna Sutta si comincia con l’osservazione del corpo, nel corpo. Un caso? Non credo proprio. L’intuizione aveva già allora una forte componente rivoluzionaria. Tutto ciò non fa altro che confermare che certe pratiche, a partire dalla respirazione adeguata, il lavoro rispettoso sul corpo, le tecniche di meditazione, la presa di coscienza delle dinamiche dell’io e del sé, aiutano a stare meglio, a stare bene.

Certo, Bo ce lo spiega con definizioni adeguate e competenza, così nel corso della giornata i concetti succitati come Neuroplasticità, Interocezione e Propriocezione, Resilienza, sistema fasciale e sistema enterico diventano un po’ più familiari. Lei ci aiuta a scoprirli, non solo sulla carta, ma anche con esercizi fisici, dove con il semplice supporto di una pallina da tennis, osserviamo e cerchiamo di capire fino a dove ci possiamo spingere. Alla fine capisco perché la Forbes ha giustamente intitolato questo workshop “La scienza e la pratica del cambiamento”: solo attraverso questa profonda consapevolezza possiamo immaginare e affrontare un nuovo percorso.

Bo Forbes a Yoga Festival

La crisi porta al cambiamento

Così ci addentriamo in questo universo come degli esploratori di fronte a terre vergini. Inizialmente siamo inesperti e senza strumenti, ma è proprio di fronte alle nuove esperienze che il cervello si trasforma, mettendo in atto inediti modi di agire. Chiamalo istinto di sopravvivenza, se vuoi. Che poi è anche un po’ il meccanismo della Resilienza, ossia quello di imparare a rapportarsi allo stress, ad andare oltre, a proseguire. È proprio la vulnerabilità che ci costringe a innescare strategie alternative di pratica quotidiana, ed è importante capire come funzioniamo, ma poi anche imparare ad agire e a reagire consapevolmente. Perché il corpo “è anima” e il tessuto connettivo è un portale per la conoscenza.

Bo Forbes a Eventi Yoga

Non è un caso quindi che anche il Dalai Lama abbia fondato un istituto di ricerca che si chiama “Mind and Life”, la cui missione è quella di alleviare le sofferenze e incrementare la salute integrando la scienza occidentale con la pratica e la saggezza delle tradizioni contemplative.

Un progetto che Bo Forbes ha abbracciato con grande entusiasmo e mi ha saputo trasmettere in queste poche ore trascorse insieme. Se ti dovesse capitare, non perdere l’occasione di incontrarla! In alternativa puoi seguirla sui social o partecipare ai suoi corsi online, ne comincerà uno a breve.

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbero interessarti anche:
Yoga Festival Milano
Roma in festa per lo Yoga
Le 10 regine dello yoga

Summary
Nelle terre selvagge del corpo e dell’anima insieme a Bo Forbes
Article Name
Nelle terre selvagge del corpo e dell’anima insieme a Bo Forbes
Description
Ho passato una giornata intera con questa piccola e sorridente americana, che fin da subito mi ha catapultato nelle aree sconosciute del corpo e dell’anima...
Author
Publisher Name
Il Giornale dello Yoga
Publisher Logo

About The Author

Dopo due decenni di lavoro nell'universo editoria, dalla carta stampata alla tv, ho incontrato lo yoga e qualcosa è cambiato.

Everything you do, do it with soul.

Lascia un commento

avatar