Select Page

Tu sei pronto al cambiamento?

Tu sei pronto al cambiamento?

“Il mio maestro Zen diceva che l’unico modo per essere felici è vivere il presente senza preoccuparsi del futuro: ovviamente è morto povero e single!”

Ecco questa frase racchiude più o meno l’essenza della nostra società, della nostra mente perfezionista e calcolatrice. Devi pensare alle conseguenze, pensare al futuro, mica puoi vivere il presente per sempre!

Solo programmando tutto possiamo essere felici? Ci hanno sempre detto così!!!

Ci Hanno insegnato fin da piccolini che quello che pensa la gente su di noi è essenziale, che avere tante cose ci salva dal baratro dell’infelicità, che è meglio essere un manager in carriera che un contadino. Beh fermi tutti, i numeri parlano diversamente. Ogni anno aumentano i suicidi, gli psicofarmaci, le droghe, l’alcolismo, le ansie collettive.

Tutto questo programmare e aggrapparsi a qualcosa che non esiste, forse non è poi così positivo. Ci credevo anche io, ci ho creduto fermamente, solo il tempo e tanto yoga ha risvegliato quella vocina interiore.

Gli yogin predicano il Karma Yoga, il non attaccamento.

Per colui che ama veramente l’anima, che è soddisfatto pienamente dall’anima e trova appagamento solo nell’anima, non esiste dovere. Costui non ha scopi di guadagno nel mondo facendo un’azione né perde qualcosa non compiendo azioni. Egli non dipende da alcuno per nessuna cosa. Compi dunque sempre le buone azioni materiali (karyam) e le azioni spirituali (karman) senza attaccamento. Facendo tutte le azioni senza attaccamento, si ottiene il Supremo.

Bhagavad Gita

III,17-19

Il non attaccamento sembrerebbe il segreto della felicità, quella vera, autentica.

Felicità

Cosa vuol dire non attaccamento?!

Non attaccamento vuol dire non pretendere nulla dagli altri, non aspettarsi lodi o pacche sulle spalle quando si compiono buone azioni. Cosa facciamo durante la giornata senza avere un ritorno in cambio?!

Il non attaccamento ti libera dall’aspettativa, dall’ego, dalla pretesa. A volte pensiamo che le persone siano di nostra proprietà, abbiamo paura di perderle, così come abbiamo paura di perdere oggetti o lavori.

Se davvero adottassimo questo saggio insegnamento non ci sarebbe lite o cattiveria, ognuno aiuterebbe l’altro solo perché ne ha piacere, per l’amore incondizionato. Sembra tutto abbastanza utopico detto così, vero?

Se pensate che sia impossibile, mettetevi alla prova solo per una settimana.

Spogliatevi dai pregiudizi, e provateci, siate consapevoli che ogni vostra azione parte solo da voi, che la vostra felicita è condizionata solo dal modo di vedere le cose e non aspettatevi nulla in cambio, fate ciò  che amate e fatelo perché amate e non perché volete essere amati.

In una settimana vedrete la vostra vita e il vostro essere cambiare radicalmente.

Buddha, non attaccamento

Ecco tre brevi consigli per praticare il non attaccamento:

Lascia Andare

Lascia andare le vecchie emozioni, i rancori, staccati dalle emozioni negative, dagli amori logori, dai lavori risucchia anima, staccati dagli attacchi infondati, non aggrapparti a litigi o a parole, lascia andare quello che eri e abbraccia quello che sei.

Lascia andare

Accetta

Non pretendere di essere quello che gli altri vogliano che tu sia. Accetta te stesso e gli altri, accetta la realtà e la sofferenza. Ogni cambiamento porta una crescita, quando lasci andare anche le pretese, le aspettative ogni cosa va nel verso giusto.

Gandhi diceva “sii il cambiamento che vorresti nel mondo”, e io aggiungo “non aspettare che lo siano gli altri”.

Ama

Scontato? forse si, ma il motore del mondo è l’amore e forse il nostro motore ha rallentato perché lo stiamo dimenticando.

Ama te stesso, ama il mondo e gli altri. Fare qualcosa per qualcuno senza pretendere nulla in cambio, garantisce effetti sbalorditivi.

Ora avete gli strumenti e un piccolo spunto per iniziare a scoprire il segreto del non attaccamento, vi avviso soltanto di non farlo se non siete pronti al cambiamento.

Summary
Tu sei pronto al cambiamento?
Article Name
Tu sei pronto al cambiamento?
Description
Ecco gli strumenti per iniziare a scoprire il segreto del non attaccamento, vi avviso soltanto di non farlo se non siete pronti al cambiamento.
..
Author
Publisher Name
Il Giornale dello Yoga
Publisher Logo

About The Author

Laureata in comunicazione, blogger, viaggiatrice instancabile, ora è tornata nella sua piccola città natale per dedicarsi completamente allo studio dello yoga con Lucia Ragazzi, fondatrice di Free Yoga Italia.

Lascia un commento

Commenta per primo!

avatar
wpDiscuz

Yantra del mese

Iscriviti

Libro Consigliato

Pagina Facebook