Select Page

Hasta Uttanasana, la posizione delle mani sollevate

Hasta Uttanasana, la posizione delle mani sollevate

Significato di Hasta Uttanasana

In sanscrito hasta significa “mani”, ut significa “intenso”, tan “allungare” e asana “posizione”, quindi letteralmente il nome di questa postura può essere tradotto come la “posizione dell’intenso allungamento delle mani” o la “posizione delle mani sollevate”.

Hasta uttanasana è anche la seconda posizione della sequenza di Surya Namaskara, il saluto al sole.

Hasta Uttanasana

Hasta uttanasana, come si fa

  • Posizionati sul tappetino in piedi, con la schiena ben dritta. Assicurati di avere i piedi paralleli alla stessa distanza che intercorre tra le spalle. Distribuisci in modo equilibrato il peso sulle due gambe.
  • Solleva le braccia verso l’alto, allungandole sopra la testa e mantenendole in linea con il resto del corpo; dividi i palmi delle mani, mantenendoli a circa 30 centimetri l’uno dall’altro, come la distanza che c’è tra una spalla e l’altra, con i palmi rivolti in avanti.
  • Delicatamente e con consapevolezza, inclina la testa all’indietro fino a che riesci a vederti le punta delle dita e incurva la colonna vertebrale nella stessa direzione, molto lentamente e di pochi centimetri alla volta. Fai partire il piegamento dalla zona del collo, poi del torace e infine curva per ultima la zona lombare. Le braccia devono rimanere tese e seguire la linea incurvata della schiena. Per controbilanciare il peso del corpo e aiutare la zona lombare, spingi il bacino in avanti e contrai le natiche.
  • Questa è la posizione finale. Respira con regolarità e tranquillità. Mantieni la posizione fino a che riesci a bilanciare lo sforzo con il rilassamento e gioire dell’allungamento della colonna.
  • Esci dalla posizione con calma e ritorna in piedi sul tappetino con le braccia lungo il corpo.

Asana consigliate prima di eseguire Hasta Uttanasana: Padahastasana, Tadasana

Asana consigliate dopo aver eseguire Hasta Uttanasana: Trikonasana, Katichakrasana, Garudasana

Variazioni

 Alcune scuole fanno eseguire questa asana con le mani unite.

Hasta Uttanasana, come si fa

Controindicazioni e precauzioni

Questa posizione non presenta controindicazioni assolute, ma deve essere praticata con prudenza e non mantenuta a lungo se soffri di mal di schiena, malposizionamento delle vertebre, cervicalgia o pressione bassa.

Benefici di Hasta uttanasana

È noto che una colonna vertebrale in salute e ben allineata ha enormi conseguenze positive sul corpo; Hasta uttanasana è indubbiamente una delle posizioni più efficaci per stimolare la muscolatura e le articolazioni di tutta la colonna, pertanto è utile praticarla spesso, regolarmente e nel modo corretto.

Una alterazione della curvatura della schiena, per quanto lieve, può non solo provocare una intera serie di problemi fisici generalizzati dell’organismo, ma anche uno sbilanciamento a livello più sottile (energetico). La pratica di questa posizione, aiutando a mantenere la schiena ben allineata e in salute, può ridurre ed eventualmente risolvere problemi di questa natura.

Hasta uttanasana inoltre ha effetti benefici sul midollo spinale e sul sistema nervoso simpatico, i cui gangli nervosi sono situati ai lati della colonna vertebrale.

La pratica persistente di questa asana per lunghi periodi porta a un miglior controllo delle energie sessuali e ad una loro armonizzazione, dovuta alla stimolazione di svadhistana chakra.

Nelle donne in gravidanza può essere utile praticare hasta uttanasana per allungare i muscoli addominali e i legamenti della zona dell’inguine e del perineo; ciò faciliterà il parto. E’ importante tuttavia non esagerare con il piegamento all’indietro per non sforzare la schiena già sollecitata dal peso della pancia e per non stirare troppo la cute dell’addome.

Chakra attivato

Hasta uttanasana attiva Svadhistana chakra, il secondo chakra. Durante l’esecuzione dell’asana potresti avvertire un aumento dell’energia a questi livelli: aumentata capacità di controllare le energie sessuali, allontanamento delle tensioni, capacità di riconoscere la natura divina delle energie sessuali, amplificazione della forza creativa, stimolazione dell’immaginazione, euforia.

Altre asana che attivano Svadhistana: SalabhasanaSukhasana

Hasta Uttanasana Benefici

Consigli per principianti

Non contrarre la schiena, poiché contraendola potesti contrastare il naturale allungamento della colonna dovuto già alla forza di gravità.

Non sforzare la zona lombare. È fondamentale piegare i muscoli della zona lombare solo del poco che si riesce, soprattutto se i muscoli non sono abbastanza allenati (è utile praticare Salabhasana, la posizione della locusta per rafforzarli). Ricorda inoltre che la zona lombare deve essere l’ultima parte della colonna ad essere coinvolta nel piegamento e le vertebre lombari non devono essere caricate eccessivamente di peso. All’inizio puoi appoggiare i palmi delle mani al di sopra delle natiche per sostenere la colonna durante il piegamento.

Stai rilassato. Cerca di non contrarre le spalle ma tienile bene distanti dalle orecchie e rilassate, con il collo allungato. Se hai il collo sensibile, mantieni la testa tra le braccia senza incurvarla all’indietro.

All’inizio l’asana può essere eseguita in più sessioni brevi, di pochi secondi, poi quando la schiena si rilasserà sarà più semplice mantenerla per periodi più lunghi.

Hasta Uttanasana Principianti

Durante la posizione respira normalmente, non trattenere il respiro; fare il contrario rende difficile mantenere a lungo la posizione e potrebbe provocarti giramenti di testa. In questo caso apri gli occhi (nel caso li stessi tenendo chiusi) e ritorna alla posizione di partenza, se necessario siediti a terra per qualche minuto in una posizione comoda.

Tieni gli occhi aperti! All’inizio è preferibile praticare a occhi aperti, per evitare giramenti di testa, e fissare lo sguardo sulle dita delle mani. Quando sarai più sicuro potrai anche chiudere gli occhi e interiorizzare meglio gli effetti della pratica.

Due diversi piegamenti. C’è differenza tra l’incurvatura della schiena in Bhujangasana, la posizione del cobra, e quella in Hasta uttanasana: nel primo caso la schiena è piegata dalla forza delle braccia, nella seconda posizione invece è il peso della parte alta del corpo che agisce sulla colonna, perciò rilassa la schiena per aumentare il modo graduale e naturale la flessibilità della colonna.

Summary
Hasta Uttanasana, la posizione delle mani sollevate
Article Name
Hasta Uttanasana, la posizione delle mani sollevate
Description
Hasta Uttanasana è una delle posizioni più efficaci per stimolare la muscolatura e le articolazioni di tutta la colonna. A livello energetico attiva Svadhistana, il secondo chakra...
Author
Publisher Name
Il Giornale dello Yoga
Publisher Logo

About The Author

Il Giornale dello Yoga è un giornale online che tratta di Yoga e spiritualità.

Il nostro scopo è quello di fornire un’informazione obbiettiva e critica sul mondo della spiritualità, affrontando qualsiasi argomento trattato senza tabù né prese di posizione ideologiche, al fine di informare gli amanti di questa disciplina ed eventualmente stimolare un dibattito sui temi trattati.

Lascia un commento

Commenta per primo!

avatar
wpDiscuz