Select Page

La curcuma: preziosa per la nostra salute, oro in cucina

La curcuma: preziosa per la nostra salute, oro in cucina

La curcuma è una pianta officinale dalle straordinarie virtù. Usata come spezia in cucina, come integratore alimentare o come prodotto per la cura della pelle combatte di tutto, dalle infiammazioni ai tumori, e ha tantissime proprietà. Andiamo quindi a scoprire tutti i sorprendenti benefici di questa umile radice!

La Curcuma Nella Tradizione Antica

La curcuma deriva dalla pianta della Curcuma Longa, una pianta tropicale della famiglia dello zenzero, nativa dell’Asia del Sud. Può essere consumata fresca o secca. La spezia, dal sapore dolce e pungente, con un retrogusto leggermente amaro, è ricavata dal rizoma (o radice) bollito e seccato, poi polverizzato finemente. E’ la componente di molti curry, dona ai cibi un intenso colore giallo-arancio e in virtù del suo colore è conosciuta come lo zafferano indiano, o l’oro dell’India.

La storia dell’uso della curcuma risale almeno a 4000 anni fa, alla cultura Vedica in India, dove era usata come spezia in cucina, e nelle cerimonie religiose. Verso il 700 d.C. il suo uso si diffuse in Cina e in Africa. Nel 1280 Marco Polo descrisse la curcuma nei suoi racconti di viaggio, meravigliandosi della sua somiglianza con lo zafferano.

La Curcuma nella tradizione antica

Attestazioni degli usi medicinali della curcuma si trovano nei trattati medici sanscriti e nell’antica medicina ayurvedica. Nel compendio ayurvedico di Susruta, nel 250 A.C. si parla della curcuma come rimedio per curare gli effetti di avvelenamento alimentare. In altri trattati ayurvedici si raccomanda l’uso dei questa spezia per curare i sintomi dell’artrite, migliorare la digestione, sciogliere i calcoli biliari, regolarizzare le mestruazioni, liberarsi dei vermi intestinali, reumatismo, diabete, tutta una serie di affezioni respiratorie quali asma, allergia, bronchite, raffreddore, sinusite, e per potenziare l’energia di tutto l’organismo.

L’uso esterno tradizionale include l’applicazione di una pasta di curcuma sulla pelle. Ancora oggi in India la pasta di curcuma viene massaggiata come rituale prematrimoniale non solo sul corpo della sposa, ma anche dello sposo, per rendere la pelle splendente e levigata, eliminare i peli superflui e mantenere sana l’epidermide. Viene ampiamente usata come componente per molte creme per il viso e solari.

La Straordinaria Composizione Chimica Della Curcuma

Perché la curcuma dà così tanti benefici? La risposta sta nella sua unica composizione chimica: contiene proteine, zuccheri, resine, oli essenziali, vitamina C, ferro, potassio ma è alla Curcumina, il principio attivo a cui dobbiamo il forte potere antinfiammatorio ed antiossidante che neutralizza i radicali liberi.

Curcuma, spezia curativa

Curcuma, i benefici

La Curcuma è una delle spezie più curative al mondo, migliaia di studi scientifici attestano le miracolose proprietà di questa pianta:

  • Antinfiammatorie
  • Antiossidanti
  • Antibatteriche
  • Antitumorali
  • Protegge cuore e apparato cardiovascolare
  • Epatoprotettive e coleretiche (aumenta la produzione di bile)
  • Previene e e cura del diabete
  • Riduce ipertensione e colesterolo
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Migliora la digestione, cura la gastrite e i problemi intestinali

Controindicazioni

  • Pur avendo una tossicità pressochè nulla, è controindicato assumere curcuma durante la gravidanza e l’allattamento.
  • Inoltre è preferibile consultare il proprio medico prima di utilizzare curcuma, se si prendono farmaci anticoagulanti, in presenza di ulcere gastriche e in caso di occlusione delle vie biliari.
Golden Milk

Come Aumentare L’efficacia E L’assorbimento Dei Principi Attivi

Purtroppo il contenuto del suo principio attivo, la curcumina, è molto basso, circa il 3% del peso totale della pianta, e la curcumina da sola non viene bene assorbita nel sangue, quindi è in gran parte eliminata dal corpo. Cosa fare dunque per aumentare la sua biodisponibilità e la sua efficacia curativa?

Ecco dei consigli importantissimi al riguardo:

  • Consumare poca quantità di curcuma a digiuno, tutti i giorni. I risultati si vedono a lungo termine.
  • Per aumentare la sua biodisponibilità e l’assorbimento, bisogna sottoporla a calore, per alcuni minuti, senza superare i 10 minuti, altrimenti si distrugge la curcumina.
  • Mischiarla con sostanze grasse come olio di cocco, di oliva, di lino, di sesamo, ghee.
  • Mischiarla a pepe nero e/o quercetina. Il pepe nero aumenta in maniera esponenziale (2000 %) il suo assorbimento e ne basta solo un pizzico. Anche la quercetina, che si trova in piante ed alimenti come tè verde, cipolla, mele, frutti di bosco (mirtilli, more), prugne rosse, uva rossa, verdure a foglia verde, cavolo, spinaci, broccoli, peperoni e fagioli neri oppure si può acquistare in erboristeria in capsule, ha lo stesso effetto pro-assorbimento quando associata alla curcuma.

La Pasta Di Curcuma

Ed ecco un modo semplice e veloce per avere la curcuma subito pronta all’uso ed al massimo della sua efficacia curativa!

Ingredienti:

Curcuma in Polvere

Mezza tazza di curcuma in polvere (Circa 50-60 Grammi)

Tazza d'acqua

Una tazza d’acqua, o più, se necessario

Olio di cocco

3-4 cucchiai olio di cocco, o ghee

Pepe Nero

2 cucchiaini di pepe nero in polvere

  • Mettete la curcuma e l’acqua in un pentolino, amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno fino a farlo diventare una crema morbida, aggiungete altra acqua se necessario.
  • Mettete sul fuoco a fiamma bassa per circa 5-6 minuti, la consistenza deve essere quella di una crema morbida. Girate continuamente la crema eliminando tutti i grumi, non deve essere né troppo liquida, né troppo asciutta.
  • A questo punto aggiungete il pepe nero e l’olio, amalgamate per un minuto ancora e spegnete il fuoco.  Ecco pronta la Golden Paste (pasta dorata)!

Mettete tutto in un barattolo di vetro, raffreddate e poi conservate in frigo. Consumate entro due settimane. Se volete usarla per i bambini, non mettete il pepe che comunque potete aggiungere successivamente.

Golden Paste

Come si usa?

La Golden Paste è molto versatile: la potete aggiungere cinque minuti prima di ultimare la cottura a tutte le vostre preparazioni culinarie salate e dolci (risotti, pasta, verdure, minestre, legumi, frullati, budini).

Ma sopratutto per preparare delle ottime bevande:

  • TISANA: prendete un mezzo cucchiaino di Golden Paste e mischiatelo ad una tazza di acqua ben calda, bevete a digiuno due volte al dì.
  • TÈ D’ORO: aggiungete un mezzo cucchiaino di Golden Paste a tè verde, tè bancha o qualsiasi altro tè caldo. Potete aggiungere miele o zucchero di canna a piacere.
  • GOLDEN MILK: il famoso “latte d’oro” consigliato da Yogi Bhajan ai praticanti di Kundalini yoga per avere sempre articolazioni sciolte e flessibili e curare le artriti, tendiniti e le infiammazioni articolari in genere. Scaldate del latte vegetale, (di soia, riso etc), appena tiepido aggiungete la Golden Paste e fate sobbollire per un paio di minuti. Spegnete, dolcificate a piacere e il Golden Milk è pronto per essere gustato!

Per finire un classico rivisitato:

Panna Cotta Vegana alla Curcuma

Ingredienti:

Panna Vegetale

Panna vegetale (soia, riso) 500 gr

Latte Vegetale

Latte vegetale (soia, riso) 500 gr

Zucchero di canna

Zucchero di canna

Agar Agar

2 Cucchiaini di Agar Agar in polvere (10gr)

Frutti di bosco

Salsa ai frutti di bosco

Cucchiaino Golden Paste

3 /4 Cucchiaini di Golden Paste

  • Mischiate bene in una pentola il latte, lo zucchero e l’agar agar.
  • Mettete sul fuoco, mescolando continuamente, fino al punto di ebollizione. A questo punto abbassate la fiamma ed aggiungete la panna e la Golden Paste.
  • Fate cuocere ancora qualche minuto, poi spegnete e versate negli stampini. Fate raffreddare in frigo per qualche ora.

Questa panna cotta sarà ancora più sfiziosa se accompagnata da una salsa ai frutti di bosco:

  • preparate uno sciroppo con zucchero (150 gr)e acqua (125 gr), portate a ebollizione lo sciroppo e mescolatelo continuamente, fino a farlo ridurre della metà.
  • Spegnete il fuoco e aggiungete i frutti di bosco (200 gr.) precedentemente frullati, amalgamandoli bene allo sciroppo. Poi mettete la  salsa in un contenitore di vetro e tenetela in frigo fino al momento di guarnire la panna cotta.

BUON APPETITO E SOPRATTUTTO BUONA SALUTE!

Articolo originale del 14/07/’16, rielaborato il 26/08/’17.

Summary
La curcuma: preziosa per la nostra salute, oro in cucina
Article Name
La curcuma: preziosa per la nostra salute, oro in cucina
Description
La curcuma è una pianta officinale dalle straordinarie virtù: usata come spezia in cucina, come integratore alimentare o come prodotto per la cura della pelle combatte di tutto, dalle infiammazioni ai tumori...
Author
Publisher Name
Il Giornale dello Yoga
Publisher Logo

About The Author

Lorena Arcidiacono insegnante della Federazione Mediterranea Yoga.
Mi sono specializzata in Yoga nidra con Micheline Flack, in yoga per l'educazione dei bambini con Mirella Perlasca, e yoga donna con Barbara Woehler.
Mi trovi su facebook come Scuola Satori o alla mia pagina personale.

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
gianni Recent comment authors
più nuovo più vecchio più votato
gianni
Ospite
gianni

Ottimo articolo. Anche al convegno nazionale delle malattie mitocondriali sono state tessute le lodi della curcuma per le sue qualità antinfiammatorie, antiossidanti e ipoglicemizzanti