Select Page

Autore: Il Giornale dello Yoga

Purvottanasana, la posizione della panca all’insù

Significato di Purvottanasana In sanscrito purva significa “est”, in riferimento non tanto al punto cardinale, quanto alla parte anteriore del corpo e uttana significa “stiramento intenso”. Questa posizione pertanto viene tradotta come la “posizione dell’intenso stiramento della parte anteriore del corpo”. Talvolta ci si riferisce a questa postura anche come la “posizione della panca all’insù”, per via della somiglianza con la forma di Utthita Chaturanga Dandasana, la posizione della panca. Purvottanasana, come si fa Siediti a terra con le gambe distese davanti a te. Posiziona le mani a fianco delle natiche con i palmi rivolti a terra. Sposta le mani...

Read More

Dandasana, la posizione del bastone

Significato di Dandasana In sancrito, danda significa “bastone” e asana significa “posizione”, pertanto viene tradotta come la “posizione del bastone”. Dandasana, come si fa Siediti sul tappetino con le gambe distese davanti a te e unite. Tieni la schiena dritta, abbassa le spalle allontanandole dalle orecchie, allunga il collo e solleva il mento, in modo che risulti parallelo al pavimento. Mantieni lo sguardo davanti a te. Appoggia le mani di fianco al bacino con i palmi che toccano a terra. Contrai tutti i muscoli delle braccia e delle gambe, ruota leggermente le cosce verso l’interno e fletti le caviglie...

Read More

Utthita chaturanga dandasana, la posizione della panca

GUARDA TUTTE LE ASANA Utthita chaturanga dandasana significato In sanscrito chaturanga significa “i quattro arti”, “dandasana” “bastone” e “utthita” “sollevato“ anche se questa asana è più conosciuta con il nome di “la posizione della panca”. Come si fa Utthita chaturanga dandasana Posizionati a pancia in giù sul tappetino con le braccia lungo il corpo e il mento che tocca terra. Porta le mani all’altezza delle spalle, con i palmi che toccano il suolo. Tendi le braccia e porta indietro il sedere senza alzare le ginocchia da terra. Inspirando tendi le gambe e sposta il torso in avanti, fino a che...

Read More

Padmasana, la posizione del loto

GUARDA TUTTE LE ASANA Padmasana è la posizione seduta a gambe incrociate che più di tutte, nell’immaginario collettivo, simboleggia la pratica dello yoga. Ma attenzione: si tratta di una posizione per praticanti esperti o avanzati e spesso i principianti potrebbero avere difficoltà a mantenere la posizione a lungo, se non addirittura ad eseguirla. La popolarità di Padmasana trova le sue origini nell’antica India dove molte divinità tra cui Shiva, il dio ascetico e meditatore dell’Induismo, Siddharta il fondatore del Buddismo e Tirthankaras l’iniziatore del Jainismo, venivano spesso rappresentati in questa posizione. Seduti in Padmasana infatti le gambe formano una...

Read More

Vajrasana, la posizione del diamante

Vajrasana è una posizione seduta che si esegue inginocchiandosi e sedendosi sui talloni, molto spesso usata per la meditazione o per eseguire esercizi di pranayama e di concentrazione. Significato Vajrasana In sanscrito vajra significa sia “fulmine” che “diamante” per cui questa asana viene tradotta sia come “la posizione del fulmine” che come “la posizione del diamante”. Nella tradizione Hindu, la parola vajra si trova per la prima volta nell’antico libro Rig Veda per indicare l’arma che usava il dio Indra: vajra era considerato uno strumento divino dotato sia delle caratteristiche del diamante (indistruttibilità) che del fulmine (forza dirompente). Vajrasana si...

Read More

Bakasana, la posizione della gru

Significato di Bakasana In sanscrito, la parola baka si riferisce a un uccello che somiglia ad una gru, pertanto questa posa può essere tradotta la “posizione della gru”. In ogni caso questa asana è maggiormente nota come la “posizione del corvo”. Bakasana, come si fa Inizia in Tadasana. Accovacciati a terra e appoggia le mani davanti a te sul tappetino, separate tra di loro dalla larghezza delle spalle, con le dita ben distese e separate. Mantieni le mani e piedi dove sono, ma solleva il bacino verso l’alto, piega le ginocchia e stacca i talloni da terra in modo...

Read More

Virabhadrasana, la posizione del guerriero

Significato di Virabhadrasana Virabhadra, secondo la tradizione induista, era un valoroso guerriero nato da un capello del dio Shiva. Anche se dare il nome di un guerriero ad una posizione yoga può sembrare in disaccordo con Ahimsa, il principio yogico della non violenza, in realtà non è così. Il guerriero Virabhadra è un po’ come l’Arjuna della Bhagavad-Gita, uno dei testi più sacri dello yoga ambientato in un campo di battaglia tra due grandi eserciti in attesa di guerreggiare. Per entrambi il combattimento esterno in realtà simboleggia il conflitto interiore, la battaglia per la scoperta della vera natura del...

Read More

Hanumanasana, la posizione della scimmia

Significato di Hanumanasana In sanscrito, hanuman siginifica “scimmia” e asana “posizione”, pertanto questa asana significa letteralmente “la posizione della scimmia”. Secondo la mitologia induista, Hanuman è il dio a capo dei guerrieri scimmia e un grande amico di Rama, un alter ego del dio Krishna, l’impersonificazione della virtù. Quando la moglie di Rama, Sita, viene rapita da un demone malvagio, Hanuman aiuta Rama a salvarla. Secondo la leggenda, durante le loro peregrinazioni alla ricerca di Sita arrivano fino all’isola di Sri Lanka. La particolare postura di Hanumanasa vuole ricordare l’incredibile salto che il dio Hanuman fece dalle coste del...

Read More

Vrksasana, la posizione dell’albero

Significato di Vrksasana In sanscrito, vrksa significa “albero” e asana “posizione”, pertanto questa posa può essere tradotta letteralmente come “la posizione dell’albero”. Come si fa Vrksasana Vrksasana è una posizione polare, cioè lavora sui due aspetti energetici del corpo: quello yin, femminile, lunare e quello yang, maschile, solare. È importante quindi, per mantenere bilanciati questi due aspetti (sia da un punto di vista fisico che energetico), eseguire la posizione per la stessa durata da entrambi i lati. Posizionati in piedi sul tappetino in Tadasana. Sposta leggermente il peso sul piede sinistro, mantenendo la pianta del piede ben appoggiata a terra....

Read More

Simhasana, la posizione del leone

Significato di Simhasana In sanscrito, simha significa “leone” e asana “posizione”, pertanto la parola Simhasana può essere letteralmente tradotta “la posizione del leone”. In alcuni testi che descrivono le pratiche di Hatha Yoga viene anche chiamata Simhagarjanasana. Come si fa Simhasana Inginocchiati sul tappetino e posiziona la caviglia destra sopra quella sinistra. Punta i piedi verso l’esterno e siediti con i glutei a contatto con il tallone destro, che sta sopra. Appoggia i palmi delle mani sulle ginocchia esercitando pressione. Allarga le dita e afferrati le ginocchia, immaginando che le dita delle tue mani siano gli artigli di un leone....

Read More

La sequenza del gatto e della mucca

Marjariasana, la posizione del gatto, e Bitilasana, la posizione della mucca Marjariasana, la posizione del gatto, e Bitilasana, la posizione della mucca, vengono qui descritte insieme perché molto spesso sono associate in una breve sequenza molto utile per sollecitare e distendere i muscoli della schiena e del collo e per preparare tutto corpo alla pratica Yoga. Significato di Marjariasana e Bitilasana Nella lingua sanscrita Marjariasana può essere tradotta come la “posizione del gatto”, da marjari che significa “gatto”, in quanto la posizione ci fa assomigliare ad un gatto che si tende per allungare i muscoli della schiena. Bitilasana (dal...

Read More

Prasarita Padottanasana, il piegamento in avanti con le gambe divaricate

GUARDA TUTTE LE ASANA Prasarita Padottanasana Significato In sanscrito prasarita significa “espanso, allungato”, pada significa “piede”, ut “intenso” e tan “tendere”. Già nel nome quindi viene indicato l’intenso allungamento compiuto dalle gambe. Questa asana tuttavia è più comunemente conosciuta con il nome di “posizione del piegamento in avanti con le gambe divaricate”. Questa posizione in alcune scuole è anche chiamata Dandayamana konasana, “la posizione ad angolo in piedi”. Altri piegamenti in avanti: Padahastasana Altre posizioni in piedi: Tadasana, Hasta Uttanasana, Garudasana Come si fa Prasarita Padottanasana Posizionati sul materassino in piedi rivolgendoti verso il lato lungo del tappetino, con i...

Read More

Balasana, la posizione del bambino

GUARDA TUTTE LE ASANA Balasana, la posizione del bambino, non deve essere confusa con Ananda Balasana, la posizione del bambino felice. Sebbene le due asana abbiano un nome simile, sono due pose molto diverse tra loro. Significato Balasana In sanscrito bala significa “bambino” e asana “posizione”, pertanto Balasana viene tradotta come “la posizione del bambino”. In alcune scuole questa posizione è chiamata anche Shashankasana, che significa, sempre dal sanscrito, “la posizione della luna”. Balasana è spesso usata come controposizione immediatamente dopo aver praticato asana che prevedono una torsione all’indietro della schiena (come ad esempio Bhujangasana o Dhanurasana) e solitamente viene praticata dopo...

Read More

Ananda Balasana, la posizione del bambino felice

Ananda Balasana, la posizione del bambino felice, non deve essere confusa con Balasana, la posizione del bambino. Sebbene le due asana abbiano un nome simile, sono due pose molto diverse tra loro. Significato In sanscrito, ananda significa “felicità”, bala “bambino” e asana “posizione”, pertanto Ananda Balasana può essere letteralmente tradotta come la “posizione del bambino felice”. Come si fa Ananda Balasana Distenditi a terra a pancia in su, espira e piega le ginocchia, portando le gambe sopra la pancia. Inspira e afferra la parte esterna della pianta dei piedi con le mani, lasciando le braccia all’esterno delle gambe. Le...

Read More

Supta vajrasana, la posizione distesa del diamante

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Supta Vajrasana In sanscrito, supta significa “dormiente” oppure “disteso” e vajrasana “la posizione del diamante”; perciò Supta Vajrasana viene tradotta come “Vajrasana distesa” o “la posizione del diamante distesa”. Nonostante Vajrasana sia incluso nel nome, l’esecuzione di tale postura non inizia dalla posizione del diamante, con i piedi sotto i glutei, ma da Yoniasana, con i piedi posizionati a lato dei glutei. Swami Satyananda suggerisce che il nome di questa asana derivi da vajra riferito a vajra nadi, il canale energetico che collega gli organi sessuali al cervello. Visti gli effetti di questa posizione su vajra nadi...

Read More

Janu Sirsasana, la posizione della testa sul ginocchio

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Janu Sirsasana In sanscrito, janu significa “ginocchio” e sirsa significa “testa”, per questo la traduzione letterale di questa asana è la “posizione della testa al ginocchio”; alle volte viene anche chiamata Parivrtta Janu Sirsasana, “la posizione ruotata della testa verso il ginocchio”. Janu Sirsasana è la posizione base per il famoso hatha yoga mahamudra (la Grande Attitudine, una pratica molto importante ed efficiente per risvegliare l’energia di kundalini). Praticata quotidianamente con perseveranza per lunghi periodi, questa posizione può generare il risveglio di kundalini che potrà portare una profonda trasformazione spirituale nel praticante. Janu Sirsasana,...

Read More

Dhanurasana, la posizione dell’arco

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Dhanurasana In sanscrito dhanu significa “arco” e asana significa “posizione”, perciò Dhanurasana viene tradotta letteralmente come “la posizione dell’arco”. Dhanurasana, Come si fa Sdraiati a terra con le braccia distese lungo il corpo, piega le ginocchia e porta i talloni verso il sedere, poi afferra saldamente la parte esterna delle caviglie con le mani. Da questa posizione tendi i muscoli delle gambe in modo che portino i piedi e il busto verso l’alto, lascia che durante il movimento la colonna vertebrale si inarchi naturalmente e le spalle si allontanino dal suolo. Mantieni le gambe...

Read More

I 5 migliori ritiri di yoga e meditazione del 2018

I ritiri di Yoga sono il modo migliore per approfondire la pratica e immergersi a fondo dentro sé stessi. Lontani dalla vita di tutti i giorni, dalla confusione e dal rumore mentale, possiamo sviluppare le condizioni migliori per entrare a contattato con sé stessi, per capirsi e per volersi bene. Qui di seguito trovate i 5 migliori ritiri di meditazione del 2018 1. Praticare Yoga nel deserto Il primo ritiro che vogliamo presentarvi è organizzato dall’insegnante di Yoga di Milano Dejanira Bada. Il suo progetto si chiama “Yoga nel deserto”, e il suo intento è di accompagnare tutti gli...

Read More

Ashtanga Namaskara

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato ashtanga namaskara La parola ashtanga in sanscrito significa “gli otto arti” o “le otto parti” mentre namaskara è una forma di saluto rispettoso o reverenziale, per cui questa asana significa “la posizione del saluto reverenziale delle otto parti”. In questa posizione il corpo infatti tocca il suolo in otto punti: le punte dei piedi, le ginocchia, il petto, il mento e le mani. Questa posizione fa parte della serie di asana Surya Namaskara, il saluto al sole. Ashtanga Namaskara, come si fa Siediti in Vajrasana Posiziona le mani a terra e muoviti in avanti,...

Read More

Ardha Sirsasana, la posizione del delfino

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Ardha Sirsasana Nella lingua sanscrita, ardha significa “metà”, shirsh “testa” e asana “posizione”, per cui viene tradotta letteralmente come “la mezza posizione sulla testa”. In sanscrito la posizione viene scritta शीर्षासन ma è stata traslitterata nel nostro alfabeto come Shirshasana, Shirsasana e Sirsasana da scuole di yoga differenti e non è ancora stata stabilita una ortografia corretta in italiano. Questa asana è nota anche come “la posizione del delfino” poiché nella sua esecuzione il corpo assomiglia vagamente a un delfino che salta tra le onde. In altri casi viene denominata “la posizione del...

Read More

Shavasana, il rilassamento finale

GUARDA TUTTE LE ASANA Se hai praticato yoga almeno una volta sicuramente conoscerai Shavasana, la posizione yoga di rilassamento finale. In sanscrito, shava significa “cadavere” e asana “posizione”, per cui shavanasa viene tradotta letteralmente in “la posizione del cadavere” o “la posizione del morto”. Questa posizione viene praticata alla fine di qualsiasi sessione di yoga ed ha lo scopo di far rilassare profondamente sia il corpo che la mente e (eventualmente) di far riconoscere al praticante la sua vera natura. Oltre a questo, la posizione ha lo scopo di far “cristallizzare” e rendere stabili tutti i benefici ottenuti durante la...

Read More

Upavistha Konasana, la posizione seduta dell’angolo

Upavistha Konasana è una ottima asana di preparazione per la maggior parte delle posizioni di piagamento in avanti, come Paschimottanasana e Kurmasana, e per le torsioni e le posizioni in piedi a gambe divaricate, come Utthita Hasta Padangustasana. Significato di Upavistha Konasana In Sanscrito, upavistha significa “seduto”, kona “angolo” e asana “posizione”. Questa asana pertanto può essere tradotta come la “posizione seduta ad angolo”. Come si fa Upavistha Konasana Siediti in Dandasana, poi porta il busto leggermente all’indietro e solleva ed allarga le gambe formando un angolo di circa 90 gradi (le gambe dovrebbero formare all’incirca un angolo retto,...

Read More

Gomukhasana, la posizione del muso di vacca

GUARDA TUTTE LE ASANA Gomukhasana è considerata una delle posizioni fondamentali dello yoga. Il saggio Gheranda nel Gheranda Samhita, uno dei testi fondamentali per lo yoga, elenca le 32 asana più importanti e Gomukhasana è una di queste. A livello fisico è una posizione straordinaria perché con la sua pratica costante potrai rilassare tensioni “nascoste” a livello delle articolazioni e dei muscoli delle spalle e delle anche. Inoltre, se riesci a mantenerla più a lungo, ti aiuta ad attivare agni, il fuoco della digestione. Significato di Gomukhasana In sanscrito go significa “mucca” o “vacca” e mukha significa “muso”, “bocca”...

Read More

Ustrasana, la posizione del cammello

GUARDA TUTTE LE ASANA Inoltre, secondo la mitologia induista, il cammello era caro all’antico maestro Rischi Sukha, il quale sosteneva che questo animale rappresentasse Venere, il pianeta preservatore della virilità. Secondo tale interpretazione questa posizione aiuta quindi anche ad incrementare la virilità e il piacere sessuale. Significato Ustrasana In sanscrito ustra significa “cammello”, pertanto la traduzione letterale di Ustrasana è “la posizione del cammello”. È necessaria tuttavia un po’ di immaginazione per comprendere la connessione tra la posizione di Ustrasana e un cammello: Ustrasana potrebbe essere stata chiamata in questo modo poiché la posizione che si assume con il corpo ricorda...

Read More

Utkatasana, la posizione della sedia

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Utkatasana Nella lingua sanscrita, utkatasana è una parola formata dalla radice ut- o ud- che significa “salire” e kata che significa “stare accovacciati”. La traduzione letterale di questa asana pertanto sarebbe “la posizione accovacciata innalzata”, ma in molte scuole è nota come “la posizione della sedia”, perchè la forma che assume il corpo ricorda quella di una sedia. Utkatasana, come si fa Stai in piedi sul tappetino con i piedi paralleli e leggermente separati, come in Tadasana. Inspira e solleva le braccia verso l’alto, perpendicolarmente al suolo. Mantieni le braccia parallele tra loro...

Read More

Supta Baddha Konasana, la posizione distesa del calzolaio.

Supta Baddha Konasana è una delle posizioni ristorative più classiche. Può essere modificata con l’utilizzo di strumenti di sostegno per essere eseguita da yogi con ogni tipo di flessibilità a livello del bacino e delle ginocchia. Significato di Supta Baddha Konasana In sanscrito, supta significa “disteso”, “reclinato”, baddha significa “costretto“ e kona “angolo”. Pertanto il nome di questa posizione può essere tradotto come la “posizione distesa dell’angolo costretto”. Questa asana tuttavia è più comunemente conosciuta come la “posizione distesa del calzolaio”. Si tratta infatti di una evoluzione di  Baddha Konasana che è una posizione che si esegue da seduti. Come si...

Read More

Matsyasana, la posizione del pesce

Matsyasana è un’ottima postura per incrementare la forza, sia fisica che mentale, e la flessibilità. Da un punto di vista più profondo, ti può aiutare anche a guardarti dentro e a esplorare il tuo inconscio, attraverso la luce e l’aspirazione che possono derivare solo da un atteggiamento di apertura del cuore. Questa asana infatti attiva Anahata chakra. Matsyasana, significato In sanscrito, matsya significa “pesce” e asana “posizione”, pertanto Matsyasana viene tradotta come “la posizione del pesce”. Da non confondere con Ardha Matsyendrasana, la mezza posizione di Matsyendra, il signore dei pesci. Matsyasana, come si fa Siedi sul tappetino in Padmasana...

Read More

Mala, come si usa la collana per meditare

Che cosa è un Mala? Un Mala è una misteriosa e magica collana indossata per migliaia di anni da yogi e cercatori spirituali in tutto il mondo. Queste collane sono un simbolo di compassione e favoriscono equilibrio, pace e consapevolezza. Il monile è composto tradizionalmente da 108 semi che viene utilizzato per mantenere la mente concentrata durante la ripetizione di un mantra o di una preghiera. Grazie alla fusione di più tradizioni, oggi si possono trovare Mala fatti con diversi tipi di materiali, tra cui pietre, gemme e cristalli dotati di proprietà curative per bilanciare le energie in eccesso o con...

Read More

Hasta Uttanasana, la posizione delle mani sollevate

GUARDA TUTTE LE ASANA Una alterazione della curvatura della schiena, per quanto lieve, può non solo provocare una intera serie di problemi fisici generalizzati dell’organismo, ma anche uno sbilanciamento a livello più sottile, energetico. La pratica costante di Hasta Uttanasana è estremamente benefica per risolvere problemi di questa natura. Significato di Hasta Uttanasana In sanscrito hasta significa “mani”, ut significa “intenso”, tan “allungare” e asana “posizione”, quindi letteralmente il nome di questa postura può essere tradotto come la “posizione dell’intenso allungamento delle mani” o la “posizione delle mani sollevate”. Hasta uttanasana è anche la seconda posizione della sequenza di...

Read More

Pavanamuktasana, la posizione del rilascio dei venti

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Pavana Muktasana In Sanscrito pavana significa “vento” e mukta “libero o liberato da”, perciò il nome di questa asana si può tradurre letteralmente come la “posizione del rilascio dei venti” o la “posizione che libera dai venti”. Nella mitologia induista, Pavana è un altro nome che si usa per indicare la divinità Vayu, il dio dei venti. Vayu o vata è anche utilizzato per descrivere l’Aria come uno dei cinque elementi (assieme a Terra, Acqua, Fuoco ed Etere), che compongono i dosha della medicina tradizionale indiana, l’Ayurveda. Pavanamuktasana, come si fa Distenditi a terra in...

Read More