Select Page

Autore: Il Giornale dello Yoga

I 5 migliori ritiri di yoga e meditazione del 2018

I ritiri di Yoga sono il modo migliore per approfondire la pratica e immergersi a fondo dentro sé stessi. Lontani dalla vita di tutti i giorni, dalla confusione e dal rumore mentale, possiamo sviluppare le condizioni migliori per entrare a contattato con sé stessi, per capirsi e per volersi bene. Qui di seguito trovate i 5 migliori ritiri di meditazione del 2018 1. Praticare Yoga nel deserto Il primo ritiro che vogliamo presentarvi è organizzato dall’insegnante di Yoga di Milano Dejanira Bada. Il suo progetto si chiama “Yoga nel deserto”, e il suo intento è di accompagnare tutti gli...

Read More

Ashtanga Namaskara

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato ashtanga namaskara La parola ashtanga in sanscrito significa “gli otto arti” o “le otto parti” mentre namaskara è una forma di saluto rispettoso o reverenziale, per cui questa asana significa “la posizione del saluto reverenziale delle otto parti”. In questa posizione il corpo infatti tocca il suolo in otto punti: le punte dei piedi, le ginocchia, il petto, il mento e le mani. Questa posizione fa parte della serie di asana Surya Namaskara, il saluto al sole. Ashtanga Namaskara, come si fa Siediti in Vajrasana Posiziona le mani a terra e muoviti in avanti,...

Read More

Ardha Sirsasana, la posizione del delfino

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Ardha Sirsasana Nella lingua sanscrita, ardha significa “metà”, shirsh “testa” e asana “posizione”, per cui viene tradotta letteralmente come “la mezza posizione sulla testa”. In sanscrito la posizione viene scritta शीर्षासन ma è stata traslitterata nel nostro alfabeto come Shirshasana, Shirsasana e Sirsasana da scuole di yoga differenti e non è ancora stata stabilita una ortografia corretta in italiano. Questa asana è nota anche come “la posizione del delfino” poiché nella sua esecuzione il corpo assomiglia vagamente a un delfino che salta tra le onde. In altri casi viene denominata “la posizione del...

Read More

Shavasana, il rilassamento finale

GUARDA TUTTE LE ASANA Se hai praticato yoga almeno una volta sicuramente conoscerai Shavasana, la posizione yoga di rilassamento finale. In sanscrito, shava significa “cadavere” e asana “posizione”, per cui shavanasa viene tradotta letteralmente in “la posizione del cadavere” o “la posizione del morto”. Questa posizione viene praticata alla fine di qualsiasi sessione di yoga ed ha lo scopo di far rilassare profondamente sia il corpo che la mente e (eventualmente) di far riconoscere al praticante la sua vera natura. Oltre a questo, la posizione ha lo scopo di far “cristallizzare” e rendere stabili tutti i benefici ottenuti durante la...

Read More

Upavistha Konasana, la posizione seduta dell’angolo

Upavistha Konasana è una ottima asana di preparazione per la maggior parte delle posizioni di piagamento in avanti, come Paschimottanasana e Kurmasana, e per le torsioni e le posizioni in piedi a gambe divaricate, come Utthita Hasta Padangustasana. Significato di Upavistha Konasana In Sanscrito, upavistha significa “seduto”, kona “angolo” e asana “posizione”. Questa asana pertanto può essere tradotta come la “posizione seduta ad angolo”. Come si fa Upavistha Konasana Siediti in Dandasana, poi porta il busto leggermente all’indietro e solleva ed allarga le gambe formando un angolo di circa 90 gradi (le gambe dovrebbero formare all’incirca un angolo retto,...

Read More

Gomukhasana, la posizione del muso di vacca

GUARDA TUTTE LE ASANA Gomukhasana è considerata una delle posizioni fondamentali dello yoga. Il saggio Gheranda nel Gheranda Samhita, uno dei testi fondamentali per lo yoga, elenca le 32 asana più importanti e Gomukhasana è una di queste. A livello fisico è una posizione straordinaria perché con la sua pratica costante potrai rilassare tensioni “nascoste” a livello delle articolazioni e dei muscoli delle spalle e delle anche. Inoltre, se riesci a mantenerla più a lungo, ti aiuta ad attivare agni, il fuoco della digestione. Significato di Gomukhasana In sanscrito go significa “mucca” o “vacca” e mukha significa “muso”, “bocca”...

Read More

Ustrasana, la posizione del cammello

GUARDA TUTTE LE ASANA Inoltre, secondo la mitologia induista, il cammello era caro all’antico maestro Rischi Sukha, il quale sosteneva che questo animale rappresentasse Venere, il pianeta preservatore della virilità. Secondo tale interpretazione questa posizione aiuta quindi anche ad incrementare la virilità e il piacere sessuale. Significato Ustrasana In sanscrito ustra significa “cammello”, pertanto la traduzione letterale di Ustrasana è “la posizione del cammello”. È necessaria tuttavia un po’ di immaginazione per comprendere la connessione tra la posizione di Ustrasana e un cammello: Ustrasana potrebbe essere stata chiamata in questo modo poiché la posizione che si assume con il corpo ricorda...

Read More

Utkatasana, la posizione della sedia

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Utkatasana Nella lingua sanscrita, utkatasana è una parola formata dalla radice ut- o ud- che significa “salire” e kata che significa “stare accovacciati”. La traduzione letterale di questa asana pertanto sarebbe “la posizione accovacciata innalzata”, ma in molte scuole è nota come “la posizione della sedia”, perchè la forma che assume il corpo ricorda quella di una sedia. Utkatasana, come si fa Stai in piedi sul tappetino con i piedi paralleli e leggermente separati, come in Tadasana. Inspira e solleva le braccia verso l’alto, perpendicolarmente al suolo. Mantieni le braccia parallele tra loro...

Read More

Supta Baddha Konasana, la posizione distesa del calzolaio.

Supta Baddha Konasana è una delle posizioni ristorative più classiche. Può essere modificata con l’utilizzo di strumenti di sostegno per essere eseguita da yogi con ogni tipo di flessibilità a livello del bacino e delle ginocchia. Significato di Supta Baddha Konasana In sanscrito, supta significa “disteso”, “reclinato”, baddha significa “costretto“ e kona “angolo”. Pertanto il nome di questa posizione può essere tradotto come la “posizione distesa dell’angolo costretto”. Questa asana tuttavia è più comunemente conosciuta come la “posizione distesa del calzolaio”. Si tratta infatti di una evoluzione di  Baddha Konasana che è una posizione che si esegue da seduti. Come si...

Read More

Matsyasana, la posizione del pesce

Matsyasana è un’ottima postura per incrementare la forza, sia fisica che mentale, e la flessibilità. Da un punto di vista più profondo, ti può aiutare anche a guardarti dentro e a esplorare il tuo inconscio, attraverso la luce e l’aspirazione che possono derivare solo da un atteggiamento di apertura del cuore. Questa asana infatti attiva Anahata chakra. Matsyasana, significato In sanscrito, matsya significa “pesce” e asana “posizione”, pertanto Matsyasana viene tradotta come “la posizione del pesce”. Da non confondere con Ardha Matsyendrasana, la mezza posizione di Matsyendra, il signore dei pesci. Matsyasana, come si fa Siedi sul tappetino in Padmasana...

Read More

Mala, la collana per meditare

Che cosa è un Mala? Un mala è una misteriosa e magica collana indossata per migliaia di anni da yogi e cercatori spirituali in tutto il mondo. Queste collane sono un simbolo di compassione e favoriscono equilibrio, pace e consapevolezza. Il monile è composto tradizionalmente da 108 chicchi e si utilizza per mantenere la mente concentrata durante la ripetizione di un mantra o di una preghiera. In aggiunta, grazie alla fusione di più tradizioni, oggi puoi trovare mala costruiti con pietre, gemme e cristalli dotati, secondo alcune scuole, di proprietà curative per bilanciare le energie in eccesso o con effetti...

Read More

Hasta Uttanasana, la posizione delle mani sollevate

GUARDA TUTTE LE ASANA Una alterazione della curvatura della schiena, per quanto lieve, può non solo provocare una intera serie di problemi fisici generalizzati dell’organismo, ma anche uno sbilanciamento a livello più sottile, energetico. La pratica costante di Hasta Uttanasana è estremamente benefica per risolvere problemi di questa natura. Significato di Hasta Uttanasana In sanscrito hasta significa “mani”, ut significa “intenso”, tan “allungare” e asana “posizione”, quindi letteralmente il nome di questa postura può essere tradotto come la “posizione dell’intenso allungamento delle mani” o la “posizione delle mani sollevate”. Hasta uttanasana è anche la seconda posizione della sequenza di...

Read More

Pavanamuktasana, la posizione del rilascio dei venti

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Pavana Muktasana In Sanscrito pavana significa “vento” e mukta “libero o liberato da”, perciò il nome di questa asana si può tradurre letteralmente come la “posizione del rilascio dei venti” o la “posizione che libera dai venti”. Nella mitologia induista, Pavana è un altro nome che si usa per indicare la divinità Vayu, il dio dei venti. Vayu o vata è anche utilizzato per descrivere l’Aria come uno dei cinque elementi (assieme a Terra, Acqua, Fuoco ed Etere), che compongono i dosha della medicina tradizionale indiana, l’Ayurveda. Pavanamuktasana, come si fa Distenditi a terra in...

Read More

L’inno italiano dell’AcroYoga è in chiave Hip-Hop

Attraverso le rime di Vinayaka scopriamo di più su questa intricante disciplina Un brano rap correlato da videoclip svela i principi della pratica dell’AcroYoga, disciplina che affonda le radici negli insegnamenti degli antichi yogi e che si fonde con l’Acrobatica e le terapie orientali. “Ci vuole amore” recita il rapper in alcuni versi del brano, infatti è fondamentale la cooperazione tra i praticanti (base, flyer e spotter) che si fondono insieme diventando un’unica entità, il corpo e l’anima non vengono mai scissi nell’AcroYoga Anukalana inspired il cui motto è “non importa quanto in alto vai ma quanto profondamente lo...

Read More

Sirsasana, la posizione sulla testa

GUARDA TUTTE LE ASANA Sirsasana è una delle posizioni più note in assoluto dello Yoga e, conosciuta anche da chi non pratica, è diventata un simbolo iconico dell’Hatha Yoga. Da alcune scuole è anche definita “il re delle asana”, grazie ai numerosi benefici che apporta se eseguita correttamente. Ricordi invece quale posizione è definita “la regina delle asana“? Sirsasana significato Questa posizione viene tradotta utilizzando l’alfabeto latino in due modi diversi, che si riferiscono indistintamente alla stessa posizione: Sirsasana o Shirsasana. In sanscrito sirsa o shirsa significa “testa” e asana significa “posizione”, pertanto questa asana viene tradotta letteralmente come “la posizione...

Read More

Paschimottanasana, il piegamento in avanti da seduto

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Paschimottanasana Gli yogi tradizionalmente collegavano in modo simbolico le diverse parti del corpo ai punti cardinali: per esempio la testa rappresentava il Nord, le piante dei piedi il Sud, la parte anteriore del corpo l’Est e la parte posteriore l’Ovest. In sanscrito, paschima significa “Ovest”, riferito al lato posteriore del corpo, e uttana “allungamento”, perciò letteralmente Paschimottanasana si traduce la “posizione dell’allungamento dell’Ovest o della schiena”. Un altro nome per quest’asana, più descrittivo e più utilizzato comunemente, è la “posizione del piegamento in avanti da seduto”. Paschimottanasana, Come si fa Siediti a terra o su...

Read More

Supta Padangusthasana, la posizione distesa del dito alluce

Supta Padangusthasana è una posizione polare, distesa che ti permette di aumentare la flessibilità dei muscoli del retro delle cosce e che contribuisce a ridurre il mal di schiena. Altre posizioni distese: Supta Matsyendrasana, Supta Vajrasana Altre asana polari: Vasisthasana, Ashtanga Namaskara Significato Supta Padangusthasana In sanscrito supta significa “disteso”, pada “piede” e angustha significa “dito alluce”, pertanto il nome di quest’ asana significa “la posizione distesa del dito alluce”. In un altro articolo abbiamo descritto Utthita Hasta Padangusthasana, che invece si esegue in piedi afferrandosi con le dita della mano l’alluce del piede. Come Si Fa Supta Padangusthasana Posizionati supina sul tappetino con...

Read More

Chakrasana, la posizione del ponte

GUARDA TUTTE LE ASANA Chakrasana, significato  In sanscrito chakra significa “ruota”, perciò la parola Chakrasana viene tradotta come la “posizione della ruota”. Nei tempi antichi, i maestri yoga eseguivano questa posizione toccandosi i piedi con le mani, andando a formare una forma di  “ruota” completa con il corpo. La posizione che descriveremo qui prevede di mantenere i piedi e le mani appoggiati a terra distanti tra di loro, quindi ricorda sopratutto la forma di una mezza ruota o un arco. Alcune tradizioni yoga, per questo motivo, chiamano questa posizione anche Ardha Chakrasana che significa la “posizione della mezza ruota”....

Read More

Chaturanga Dandasana, la posizione del bastone a terra

Significato di Chaturanga Dandasana In Sanscrito, chatur significa “quattro”, anga “ramo” o “braccio” e danda significa “bastone”, riferito figurativamente alla colonna vertebrale, vista come il “bastone” di sostegno del corpo. Questa asana pertanto può essere tradotta come la “posizione del bastone a quattro braccia”, ma è più comunemente conosciuta come la “posizione del bastone a terra”. Come si fa Chaturanga Dandasana Posizionati in Adho Mukha Svanasana, poi avanza con il busto in Utthita Chaturanga Dandasana. Fissa le tue scapole contro la schiena e premi l’osso sacro in avanti, verso il pube. Tendi il pube verso l’alto in direzione dell’ombelico. Espirando lentamente...

Read More

Yoga Festival Milano 2017

Dal 10 al 12 novembre 2017 ritorna Yoga Festival Milano, il più grande evento di Yoga in Italia. Il festival, raggiunta la sua XXII edizione, offrirà workshop (ne sono previsti più di 40) ed eventi guidati da maestri di rilievo internazionale, musicisti e studiosi della nostra amata disciplina yogica. Come sempre, l’obiettivo dello Yoga Festival è quello di coinvolgere non solo i “veterani” dello Yoga, ma anche neofiti, appassionati o semplici curiosi ed avvicinarli ad una delle più antiche pratiche dell’India. L’argomento di quest’anno è “Yoga: suono, musica, vibrazione”. Per 3 interi giorni verranno esplorati, con eventi e workshop...

Read More

Kurmasana, la posizione della tartaruga

GUARDA TUTTE LE ASANA Kurmasana, significato In sanscrito, kurma significa “tartaruga” e asana “posizione”, pertanto la traduzione letterale è la “posizione della tartaruga”. Questo nome è dovuto alla forma della posizione che ricorda il carapace dell’animale, ma anche alla possibilità di praticare l’interiorizzazione dei sensi (Pratyahara) che si ottiene con la pratica di questa asana. Come la tartaruga ritira le zampe e la testa dentro il suo carapace, così il praticante ha la possibilità di ritirare i suoi sensi verso l’interno di sè stesso, di interiorizzare e di raggiungere uno stato meditativo. Kurmasana, come si fa Esistono due tecniche per entrare...

Read More

Utthita Padmasana, la posizione del loto sollevato

Significato di Utthita Padmasana In sanscrito utthita significa “sollevato”, “sospeso” e padma “loto”, pertanto questa asana può essere tradotta come la “posizione del loto sollevato”. Questa posizione in alcune scuole è anche conosciuta come Tolasana, la posizione della bilancia, infatti il corpo, una volta sollevato, si trova ad oscillare tra le braccia come una bilancia con i pesi. Come si fa Utthita Padmasana Siediti in Dandasana. Afferra con la mano destra l’interno del ginocchio destro, piegalo e portalo verso l’esterno. Piegati in avanti e con gentilezza posiziona il piede destro all’altezza dell’anca sinistra, vicino all’inguine a sinistra. Esegui gli...

Read More

Salabhasana, la posizione della locusta

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Salabhasana In sanscrito salabha significa “locusta” o “cavalletta”, perciò Salabhasana viene tradotta come “la posizione della locusta” o “la posizione della cavalletta”. Il significato simbolico di questa posizione è da ricercarsi nell’osservazione della natura fatta dagli antichi yogi: le locuste e le cavallette simboleggiano per loro la capacità di fare un salto dentro i misteri della vita senza paura, un salto di fede. La cavalletta infatti può solamente saltare in avanti, non all’indietro o di lato, esattamente come noi possiamo solamente fare un passo in avanti nelle nostre vite. Questa asana ha la...

Read More

Ardha Chandrasana, la posizione della mezza luna

La luna ha un significato simbolico nella tradizione Yogica. Nell’Hatha Yoga, per esempio, il sole e la luna rappresentano le due energie polari del corpo umano. Lo stesso nome dell’Hatha Yoga porta questo significato: ha e tha, rappresentano esotericamente rispettivamente le energie solare e lunare. Significato di Ardha Chandrasana In sanscrito ardha significa “metà” e chandra “brillante”, “splendente”, ma di solito tradotto con “luna”. Pertanto questa possa può essere tradotta come la “posizione della mezza luna”. Come si fa Ardha Chandrasana Esegui Trikonasana sul lato destro, con la mano sinistra appoggiata alla gamba sinistra. Inspira, piega il ginocchio destro e...

Read More

Pranayama

Dopo aver interiorizzato gli insegnamenti degli Yama e degli Niyama e dopo aver consolidato la pratica delle Asana, si giunge a Pranayama, il quarto degli otto stadi nel percorso dello yoga, come descritto da Patanjali negli Yoga Sutra. Significato di Pranayama Il termine sanscrito pranayama è composto da due parole: prana e ayama. Prana significa “energia, forza vitale” (da pra- “davanti, verso, precedente” e -na “respirare” o “dare energia”) e ayama significa “estensione”, “espansione”, quindi pranayama può essere tradotto letteralmente come ”espansione della forza vitale” o ”estensione del respiro”. Anche se il nostro background ci porta a pensare al...

Read More

Rajakapotasana, la posizione del re dei piccioni

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Rajakapotasana In sanscrito raja significa “re” e kapota “colomba” o “piccione”, pertanto questa asana è conosciuta come la “posizione del re dei piccioni” o la “posizione della colomba reale”. Spesso questa posizione è chiamata anche Eka Pada Rajakapotasana, che significa la “posizione del re dei piccioni con un piede” (dove eka significa “uno” e pada “piede”). Rajakapotasana, come si fa Questa è una asana polare cioè lavora sui due aspetti energetici del corpo: quello yin, femminile, lunare e quello yang, maschile, solare. È importante quindi, per mantenere bilanciati questi due aspetti (sia da un...

Read More

Garudasana, la posizione dell’aquila

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Garudasana Nella mitologia induista, Garuda è la creatura metà uomo e metà rapace, chiamato anche il “re degli uccelli”. Egli è il messaggero di Vishnu, il dio della conservazione. Garuda è raffigurato come un enorme volatile con le ali rosse, il becco di un rapace e il corpo umaniforme color dell’oro. Egli è il distruttore dei naga, i serpenti mitologici che rappresentano le forze oscure e inferiori. Dal momento che non esiste una figura equivalente nella mitologia occidentale antica, il nome di questa asana è stato tradotto come “la postura dell’aquila”, l’uccello rapace più grande che...

Read More

Yoga a Firenze

Ah… Firenze, la capitale del rinascimento. Una miriade di cose diverse da fare: locali, ristoranti, festival, musei e fiere, immersi tra i palazzi storici, i monumenti, Ponte Vecchio e Dante Alighieri. Non si sta mai un attimo fermi! La città però, con tutte queste cose da fare, può risultare un po’ stressante. In questo caso non c’è cosa migliore che visitare uno dei tanti yoga studio o scuole di yoga disseminate per la città. Una classe di yoga, anche solo di un’ora, può cambiarti drasticamente la qualità della vita per l’intera settimana! Qui ti elenco alcuni tra i migliori...

Read More

Kati Chakrasana, la rotazione della colonna vertebrale

GUARDA TUTTE LE ASANA Kati chakrasana è una posizione molto semplice, ma efficace che crea armonia in tutto il tuo essere. Ti può aiutare ad avere una visione più ottimistica e luminosa della vita, ad elevare e raffinare la mente e a purificare il corpo. Essendo un’asana polare, inoltre, porta equilibrio tra le energie maschili (yang) e femminili (yin) per aprirti ad uno stato di completa armonia. La pratica costante di questa posizione ti aiuta a bilanciare squilibri energetici su tutti i chakra, da Muladhara ad Ajna chakra. Se sei interessato a  su questo argomento leggi anche l’articolo Quale dei...

Read More

Yoga a Roma

…Roma, la capitale. Milioni di cose diverse da fare: locali, ristoranti, festival, musei e fiere, immersi tra i palazzi storici, i monumenti e gli antichi romani. Non si sta mai un attimo fermi! La capitale però, con tutto questo movimento, può risultare un po’ stressante. In questo caso non c’è cosa migliore che visitare uno dei tanti yoga studio o scuole di yoga disseminate per la città. Una classe di yoga, anche solo di un’ora, può cambiarti drasticamente la qualità della vita per l’intera settimana! Qui ti elenco alcuni tra i migliori posti dove fare yoga a Roma che...

Read More