Select Page

Mese: settembre 2018

Dandasana, la posizione del bastone

Significato di Dandasana In sancrito, danda significa “bastone” e asana significa “posizione”, pertanto viene tradotta come la “posizione del bastone”. Dandasana, come si fa Siediti sul tappetino con le gambe distese davanti a te e unite. Tieni la schiena dritta, abbassa le spalle allontanandole dalle orecchie, allunga il collo e solleva il mento, in modo che risulti parallelo al pavimento. Mantieni lo sguardo davanti a te. Appoggia le mani di fianco al bacino con i palmi che toccano a terra. Contrai tutti i muscoli delle braccia e delle gambe, ruota leggermente le cosce verso l’interno e fletti le caviglie...

Read More

Utthita chaturanga dandasana, la posizione della panca

GUARDA TUTTE LE ASANA Utthita chaturanga dandasana significato In sanscrito chaturanga significa “i quattro arti”, “dandasana” “bastone” e “utthita” “sollevato“ anche se questa asana è più conosciuta con il nome di “la posizione della panca”. Come si fa Utthita chaturanga dandasana Posizionati a pancia in giù sul tappetino con le braccia lungo il corpo e il mento che tocca terra. Porta le mani all’altezza delle spalle, con i palmi che toccano il suolo. Tendi le braccia e porta indietro il sedere senza alzare le ginocchia da terra. Inspirando tendi le gambe e sposta il torso in avanti, fino a che...

Read More

Il concetto di morte in Oriente

È difficile parlare di Yoga e non parlare di Dio, anche se lo Yoga non è assolutamente una religione. Lo Yoga è sempre stato considerato anche un mezzo per comprendere e raggiungere il Brahman, per interrompere il ciclo delle reincarnazioni. Nella Bṛhadāraṇyaka Upaniṣad, il Brahman-Ātman è non-paura, che in India diventa anche un mudrā, la postura con il palmo della mano destra rivolto in avanti con cui si rappresentano le divinità indù e buddiste per tranquillizzare il devoto e donargli proprio l’assenza di paura. Un testo shivaita cita: “Non lasciare alcunché, non prendere alcunché, quale sia la tua condizione,...

Read More

Padmasana, la posizione del loto

GUARDA TUTTE LE ASANA Padmasana è la posizione seduta a gambe incrociate che più di tutte, nell’immaginario collettivo, simboleggia la pratica dello yoga. Ma attenzione: si tratta di una posizione per praticanti esperti o avanzati e spesso i principianti potrebbero avere difficoltà a mantenere la posizione a lungo, se non addirittura ad eseguirla. La popolarità di Padmasana trova le sue origini nell’antica India dove molte divinità tra cui Shiva, il dio ascetico e meditatore dell’Induismo, Siddharta il fondatore del Buddismo e Tirthankaras l’iniziatore del Jainismo, venivano spesso rappresentati in questa posizione. Seduti in Padmasana infatti le gambe formano una...

Read More

Alle volte cadrai

di Simone Sestieri  Riflessioni di un giovane yogi attratto la Lato Oscuro della Forza Da ragazzino, poco più che lattante, quando mi chiedevano: «Simone, cosa vuoi fare da grande?», io rispondevo, tutto pomposo, «L’edicolantesabotatoresovversivo», e ne ero convinto, eccome. Quindi passavo le giornate mie all’edicola sotto casa, dove c’era ‘sta nonnina piccina piccina con tutti capelli bianchi arruffati e una gobba prorompente. Io le volevo proprio bene, alla vecchia, e mi facevo insegnare il mestiere, «Ché quando sarò grande», dicevo, «l’edicola qua la prendo io». Poi la nonnina è morta, l’edicola è stata mangiata da un altro palazzo e...

Read More

Vajrasana, la posizione del diamante

Vajrasana è una posizione seduta che si esegue inginocchiandosi e sedendosi sui talloni, molto spesso usata per la meditazione o per eseguire esercizi di pranayama e di concentrazione. Significato Vajrasana In sanscrito vajra significa sia “fulmine” che “diamante” per cui questa asana viene tradotta sia come “la posizione del fulmine” che come “la posizione del diamante”. Nella tradizione Hindu, la parola vajra si trova per la prima volta nell’antico libro Rig Veda per indicare l’arma che usava il dio Indra: vajra era considerato uno strumento divino dotato sia delle caratteristiche del diamante (indistruttibilità) che del fulmine (forza dirompente). Vajrasana si...

Read More

Pratica per Bilanciare Kapha – Scirocco, stato della mente

Cos’è Kapha? Kapha è uno dei tre dosha che secondo l’antica scienza dell’Ayurveda induce alla pesantezza, all’inedia, alla calma piatta. Mettiamo in evidenza questa qualità di Kapha, che però come dosha non ha tutto di negativo, perché, chi studia Ayurveda lo sa, ha anche significati nobili, come il mantenimento o la ricerca di una stabilità, la lentezza (che non fa sempre male), tiene insieme terra e acqua, è coesivo, e porta sviluppo e crescita. Ma c’è quella caratteristica di Kapha, quando va in eccesso, che ci porta a condurre le nostre giornate facendo eco a quello che è stato...

Read More

Bakasana, la posizione della gru

Significato di Bakasana In sanscrito, la parola baka si riferisce a un uccello che somiglia ad una gru, pertanto questa posa può essere tradotta la “posizione della gru”. In ogni caso questa asana è maggiormente nota come la “posizione del corvo”. Bakasana, come si fa Inizia in Tadasana. Accovacciati a terra e appoggia le mani davanti a te sul tappetino, separate tra di loro dalla larghezza delle spalle, con le dita ben distese e separate. Mantieni le mani e piedi dove sono, ma solleva il bacino verso l’alto, piega le ginocchia e stacca i talloni da terra in modo...

Read More