Select Page

Mese: gennaio 2018

“Maestri” di yoga da cui scappare a gambe levate

7 tipologie di insegnanti da riconoscere e da evitare! La disciplina dello Yoga si sta diffondendo oramai a macchia d’olio in tutto il globo: anche in Italia nuovi centri si aprono dall’oggi al domani e i corsi di Yoga proliferano come i funghi nella stagione delle piogge. In questa che ormai è diventata una giungla in cui sembra difficile orientarsi, la ricerca del Guru, del Maestro, o soltanto di un insegnante qualificato si fa sempre più ardua e difficile. Così come in un grande centro commerciale dove il compratore viene allettato da molteplici offerte e consigli per gli acquisti,...

Read More

Upavistha Konasana, la posizione seduta dell’angolo

Upavistha Konasana è una ottima asana di preparazione per la maggior parte delle posizioni di piagamento in avanti, come Paschimottanasana e Kurmasana, e per le torsioni e le posizioni in piedi a gambe divaricate, come Utthita Hasta Padangustasana. Significato di Upavistha Konasana In Sanscrito, upavistha significa “seduto”, kona “angolo” e asana “posizione”. Questa asana pertanto può essere tradotta come la “posizione seduta ad angolo”. Come si fa Upavistha Konasana Siediti in Dandasana, poi porta il busto leggermente all’indietro e solleva ed allarga le gambe formando un angolo di circa 90 gradi (le gambe dovrebbero formare all’incirca un angolo retto,...

Read More

Le Upanişad e lo Yoga

Le Upanişad sono una serie di testi, in parte in prosa e in parte in versi, che vanno a concludere la letteratura vedica. Le Upanişad raccolgono l’essenza di tutta la filosofia e la religione indiana. Si narra che le Upanişad più importanti siano 108, ma che di queste 10 o 11, a seconda degli autori, siano quelle di maggiore importanza e 20 di queste vengono anche chiamate le Upanişad dello Yoga (sotto gruppo delle Upanişad minori) e sono state composte in un periodo compreso tra il IX e il XVIII secolo. Già da questa breve cronologia si può intendere...

Read More

Gomukhasana, la posizione del muso di vacca

GUARDA TUTTE LE ASANA Gomukhasana è considerata una delle posizioni fondamentali dello yoga. Il saggio Gheranda nel Gheranda Samhita, uno dei testi fondamentali per lo yoga, elenca le 32 asana più importanti e Gomukhasana è una di queste. A livello fisico è una posizione straordinaria perché con la sua pratica costante potrai rilassare tensioni “nascoste” a livello delle articolazioni e dei muscoli delle spalle e delle anche. Inoltre, se riesci a mantenerla più a lungo, ti aiuta ad attivare agni, il fuoco della digestione. Significato di Gomukhasana In sanscrito go significa “mucca” o “vacca” e mukha significa “muso”, “bocca”...

Read More

Le innovazioni dello yoga moderno rispettano lo yoga tradizionale?

In un numero di Bindu del 2001, una rivista yoga pubblicata in Svezia, Swami Janakananda rilasciò un commento sulla moda di chiamare yoga qualsiasi tipo di ginnastica solo perché si vende meglio. Il titolo dell’editoriale recita: “Chiamala in un altro modo! Gli yogi si stanno rivoltando nelle loro tombe”. E prosegue parlando di come gli allievi abbiano preso l’abitudine di modificare gli insegnamenti ricevuti fino a trasformarli completamente. Quindi, afferma, è necessario iniziare a fare un po’ di pulizia. Soprattutto in America, sembra ci sia un debole per l’innovazione tra gli insegnanti di yoga, come se i vecchi insegnamenti...

Read More

Ustrasana, la posizione del cammello

GUARDA TUTTE LE ASANA Inoltre, secondo la mitologia induista, il cammello era caro all’antico maestro Rischi Sukha, il quale sosteneva che questo animale rappresentasse Venere, il pianeta preservatore della virilità. Secondo tale interpretazione questa posizione aiuta quindi anche ad incrementare la virilità e il piacere sessuale. Significato Ustrasana In sanscrito ustra significa “cammello”, pertanto la traduzione letterale di Ustrasana è “la posizione del cammello”. È necessaria tuttavia un po’ di immaginazione per comprendere la connessione tra la posizione di Ustrasana e un cammello: Ustrasana potrebbe essere stata chiamata in questo modo poiché la posizione che si assume con il corpo ricorda...

Read More

Il debito di Star Wars con la Meditazione

Non è blasfemo parlare di meditazione e di Star Wars, anzi, non è certo una novità che George Lucas abbia attinto molto dalle filosofie orientali per creare i suoi film. C’è chi dice che Lucas ai tempi si sia avvicinato alla meditazione Trascendentale; chi dice che in realtà per la “Forza” si sia ispirato al Qi Gong, al Tao, e ovviamente alla meditazione degli Yogi. Quello che è certo è che Star Wars è figlio degli anni ’70, e forse non è un caso, visto che lo Yoga ha cominciato a diffondersi in occidente soprattutto intorno agli anni ’60,...

Read More

4 Pratiche per trasformare ogni giorno in un miracolo

Come possiamo trasformare ogni attività, anche quella più comune e banale, in un’esperienza gioiosa e illuminante, in un’occasione di crescita interiore? Ecco quattro pratiche da introdurre nelle nostre giornate, suggerite nel piccolo manuale di meditazione “Il miracolo della presenza mentale” di Thich Nhat Hanh. Semplici e alla portata di tutti, questi sono solo alcuni degli esercizi racchiusi all’interno del libro e che ho avuto modo di sperimentare su me stessa. Dedicate a chi si avvicina alla meditazione ma anche ai più esperti, queste pratiche si rivelano estremamente utili per intraprendere con gioia il cammino della consapevolezza del momento presente. Rappresentano inoltre la base necessaria per imparare...

Read More

Utkatasana, la posizione della sedia

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Utkatasana Nella lingua sanscrita, utkatasana è una parola formata dalla radice ut- o ud- che significa “salire” e kata che significa “stare accovacciati”. La traduzione letterale di questa asana pertanto sarebbe “la posizione accovacciata innalzata”, ma in molte scuole è nota come “la posizione della sedia”, perchè la forma che assume il corpo ricorda quella di una sedia. Utkatasana, come si fa Stai in piedi sul tappetino con i piedi paralleli e leggermente separati, come in Tadasana. Inspira e solleva le braccia verso l’alto, perpendicolarmente al suolo. Mantieni le braccia parallele tra loro...

Read More

आयुर्वेर्वेद Ayurveda

Ayurveda significato Dal sanscrito Ayur “durata della vita” e  Veda “conoscenza basata sull’osservazione”. Con il termine Ayurveda si indica la medicina tradizionale indiana, integrata nel sistema sanitario al fianco della medicina contemporanea. In Europa invece sono attualmente in corso numerose analisi accademiche sui suoi principi e si attinge solitamente alle conoscenze dell’Ayurveda come terapie cosiddette complementari.  Per diventare un medico ayurvedico in Italia, è necessario prendere una laurea in medicina e poi specializzarsi all’estero. La costituzione naturale ayurvedica L’Ayurveda, come altre medicine tradizionali, non si preoccupa solo delle condizioni patologiche, ma mira principalmente a evitarle. Conoscendo la nostra Prakriti, o costituzione naturale ayurvedica,...

Read More

Yoga Nidra: il risveglio del vero Sè attraverso lo Yoga del sonno

Cosa è lo Yoga Nidra? Yoga Nidra è molte cose:  è un potente strumento di meditazione e disintossicazione fisica ed emotiva, è la pratica di Unione (Yoga, appunto) in cui il subconscio e l’inconscio riemergono attraverso uno stato di consapevolezza meditativa, è lo stato di sonno dinamico in cui mentre il nostro corpo sembra dormire, la coscienza lavora per un profondo risveglio. Per capire il sistema attraverso cui agisce lo Yoga Nidra è necessario comprende le origini e il metodo che usa. Il sistema dello Yoga del sonno trae le sue origini dalla tradizione tantrica, la caratteristica dello yoga...

Read More