Select Page

Mese: dicembre 2017

Supta Baddha Konasana, la posizione distesa del calzolaio.

Supta Baddha Konasana è una delle posizioni ristorative più classiche. Può essere modificata con l’utilizzo di strumenti di sostegno per essere eseguita da yogi con ogni tipo di flessibilità a livello del bacino e delle ginocchia. Significato di Supta Baddha Konasana In sanscrito, supta significa “disteso”, “reclinato”, baddha significa “costretto“ e kona “angolo”. Pertanto il nome di questa posizione può essere tradotto come la “posizione distesa dell’angolo costretto”. Questa asana tuttavia è più comunemente conosciuta come la “posizione distesa del calzolaio”. Si tratta infatti di una evoluzione di  Baddha Konasana che è una posizione che si esegue da seduti. Come si...

Read More

Mudra, il gesto dell’anima

I Mudra sono i gesti delle mani che assumono un valore simbolico, rituale ed energetico. In Sanscrito la parola mudra significa “sigillo”, “gesto” o “segno” ed indica proprio la possibilità di racchiudere nelle mani un simbolo e una certa quantità di energia. Posizionando consapevolmente le dita di una o di entrambe le mani, si creano differenti gesti che, non solo apportano immensi benefici a livello fisico e mentale, ma che costituiscono anche una profonda parte delle discipline dello Yoga e della Danza Indiana, enfatizzando il valore spirituale di tali pratiche. MUDRA: i benefici Nello Yoga e nella Danza Indiana...

Read More

Matsyasana, la posizione del pesce

Matsyasana è un’ottima postura per incrementare la forza, sia fisica che mentale, e la flessibilità. Da un punto di vista più profondo, ti può aiutare anche a guardarti dentro e a esplorare il tuo inconscio, attraverso la luce e l’aspirazione che possono derivare solo da un atteggiamento di apertura del cuore. Questa asana infatti attiva Anahata chakra. Matsyasana, significato In sanscrito, matsya significa “pesce” e asana “posizione”, pertanto Matsyasana viene tradotta come “la posizione del pesce”. Da non confondere con Ardha Matsyendrasana, la mezza posizione di Matsyendra, il signore dei pesci. Matsyasana, come si fa Siedi sul tappetino in Padmasana...

Read More

Mala, la collana per meditare

Che cosa è un Mala? Un mala è una misteriosa e magica collana indossata per migliaia di anni da yogi e cercatori spirituali in tutto il mondo. Queste collane sono un simbolo di compassione e favoriscono equilibrio, pace e consapevolezza. Il monile è composto tradizionalmente da 108 chicchi e si utilizza per mantenere la mente concentrata durante la ripetizione di un mantra o di una preghiera. In aggiunta, grazie alla fusione di più tradizioni, oggi puoi trovare mala costruiti con pietre, gemme e cristalli dotati, secondo alcune scuole, di proprietà curative per bilanciare le energie in eccesso o con effetti...

Read More

Gli asana non hanno allineamento

Leslie Kaminoff, insegnate yoga e autore del best seller “Yoga anatomy, 79 posizioni con descrizione tecnica ed analisi anatomica” afferma che non si dovrebbe mai-dire-mai riguardo una postura Yoga e che la chiave per insegnare un asana senza rischi è in realtà spostare l’attenzione su Svadhyaya, uno degli Niyama descritti da Patanjali negli Yoga Sutra. Secondo Kaminoff gli asana non esistono separati dagli individui che li praticano: “gli asana non hanno un allineamento, le persone hanno un allineamento”. Questa affermazione contraddice la maggior parte di quello che viene insegnato ai futuri insegnati di Yoga durante la formazione – guardare...

Read More

Hasta Uttanasana, la posizione delle mani sollevate

GUARDA TUTTE LE ASANA Una alterazione della curvatura della schiena, per quanto lieve, può non solo provocare una intera serie di problemi fisici generalizzati dell’organismo, ma anche uno sbilanciamento a livello più sottile, energetico. La pratica costante di Hasta Uttanasana è estremamente benefica per risolvere problemi di questa natura. Significato di Hasta Uttanasana In sanscrito hasta significa “mani”, ut significa “intenso”, tan “allungare” e asana “posizione”, quindi letteralmente il nome di questa postura può essere tradotto come la “posizione dell’intenso allungamento delle mani” o la “posizione delle mani sollevate”. Hasta uttanasana è anche la seconda posizione della sequenza di...

Read More

Jala Neti

Saggi yogin e yogini hanno sviluppato nel corso di migliaia d’anni una grande quantità di valide tecniche purificatorie. Metodi sorprendenti di pulizia superficiale e profonda  essenziali  per condurre una vita sana e  come preparazione ad una miglior pratica yogica. Jala neti, la pulizia nasale con acqua tiepida salata è una delle più semplici e antiche tecniche. Previene ed allevia asma, allergie, sinusite, raffreddori,  problematiche  riguardanti occhi, orecchie, gola, polmoni, e processi del pensiero. In pratica Riempiamo un neti pot (lota) con acqua tiepida leggermente salata, può andar bene un cucchiaino raso di sale integrale marino ( il sale comune...

Read More

Come scegliere il tuo materassino da yoga naturale

Quando arriva il momento di scegliere un materassino da yoga, purtroppo non esiste un modello che va bene per tutti. Esistono molti ottimi materassini naturali, ma quello perfetto per te dipende da una serie di fattori tra cui il materiale con cui è fatto, la durata, la qualità della superficie di appoggio, il peso, e altri ancora. Continua a leggere per sapere quali sono i materassini preferiti dagli insegnanti di yoga. Attrezzi per lo Yoga? Pochi, ma di qualità Praticare Yoga fa bene a tutte le età ed è una disciplina adatta a tutte le tasche, visto che non...

Read More

Pavanamuktasana, la posizione del rilascio dei venti

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Pavana Muktasana In Sanscrito pavana significa “vento” e mukta “libero o liberato da”, perciò il nome di questa asana si può tradurre letteralmente come la “posizione del rilascio dei venti” o la “posizione che libera dai venti”. Nella mitologia induista, Pavana è un altro nome che si usa per indicare la divinità Vayu, il dio dei venti. Vayu o vata è anche utilizzato per descrivere l’Aria come uno dei cinque elementi (assieme a Terra, Acqua, Fuoco ed Etere), che compongono i dosha della medicina tradizionale indiana, l’Ayurveda. Pavanamuktasana, come si fa Distenditi a terra in...

Read More

L’inno italiano dell’AcroYoga è in chiave Hip-Hop

Attraverso le rime di Vinayaka scopriamo di più su questa intricante disciplina Un brano rap correlato da videoclip svela i principi della pratica dell’AcroYoga, disciplina che affonda le radici negli insegnamenti degli antichi yogi e che si fonde con l’Acrobatica e le terapie orientali. “Ci vuole amore” recita il rapper in alcuni versi del brano, infatti è fondamentale la cooperazione tra i praticanti (base, flyer e spotter) che si fondono insieme diventando un’unica entità, il corpo e l’anima non vengono mai scissi nell’AcroYoga Anukalana inspired il cui motto è “non importa quanto in alto vai ma quanto profondamente lo...

Read More

Sirsasana, la posizione sulla testa

GUARDA TUTTE LE ASANA Sirsasana è una delle posizioni più note in assoluto dello Yoga e, conosciuta anche da chi non pratica, è diventata un simbolo iconico dell’Hatha Yoga. Da alcune scuole è anche definita “il re delle asana”, grazie ai numerosi benefici che apporta se eseguita correttamente. Ricordi invece quale posizione è definita “la regina delle asana“? Sirsasana significato Questa posizione viene tradotta utilizzando l’alfabeto latino in due modi diversi, che si riferiscono indistintamente alla stessa posizione: Sirsasana o Shirsasana. In sanscrito sirsa o shirsa significa “testa” e asana significa “posizione”, pertanto questa asana viene tradotta letteralmente come “la posizione...

Read More

Il significato dell’Om, suono primordiale e campane tibetane

OM Fu il suono a dar origine a tutto. Fu il suono, con la sua vibrazione, a permettere la materializzazione del mondo. La sillaba “OM” è creatrice dell’universo, considerata la “saetta vibrante o chiodo, che penetra e rinsalda l’intero mondo.” Nello Yoga si sente parlare spesso di vibrazioni, di suono, e non a caso molti insegnanti usano anche le campane tibetane durante la meditazione, per non parlare dell’esistenza dello Yoga del suono, il Nada Yoga. Ma cosa risveglia in noi un determinato suono? Cos’è che vibra e ci riconnette con l’universo? Ma soprattutto, cos’è esattamente il suono? Nel mio...

Read More