Select Page

Mese: maggio 2017

Yoga e rimedi naturali. Occhio a non tornare al medioevo

L’argomento è spinoso, lo so. E poi, visto che ne parlano già tutti, perché scriverne anche su un sito dedicato allo yoga? Perché la maggior parte delle persone che pratica predilige i rimedi naturali. C’è chi addirittura usa tappetini rigorosamente fatti con materiali organici, chi ha problemi muscolari, contusioni, distorsioni, e li cura solo con l’arnica, guai a nominare il Voltaren, è come bestemmiare! Per la cistite si prendono gli “antibiotici naturali”. La pasta si mangia solo integrale, il lattosio è il demonio, niente glutine anche se non si è celiaci, verdure e solo verdure anche a bambini di...

Read More

Tadasana, la posizione della montagna

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato di Tadasana In sanscrito tada significa “montagna” e asana “posizione”, perciò Tadasana si può tradurre letteralmente come “la posizione della montagna”. Questa posizione è anche chiamata in alcune scuole Talasana, cioè “la posizione dell’albero di palma”. L’importante è non confondersi con Vrksasana, la posizione dell’albero, che si esegue invece con il ginocchio piegato. Tadasana, come si fa Posizionati in piedi sul tappetino, con i piedi paralleli tra loro, distanti circa 15 centimetri. Mantieni le braccia rilassate ai lati del corpo. Da questa posizione unisci i palmi delle mani di fronte al petto e fai salire...

Read More

Ajna chakra, il sesto chakra

Ājn͂ā è il punto in cui confluiscono i tre grandi canali energetici, nadi (idạ̄, piṅgalā e susụmnạ̄), scaturiti in mūlādhāra che poi scorrono fino a sahasrāra. Quando la mente si concentra in questo punto, la forza dei tre nadi dà un grande impulso all’evoluzione della coscienza. La coscienza individuale è costituita in larga parte dall’ego, ed è proprio a causa dell’ego che avvertiamo la separazione tra noi e il mondo esterno, la dualità dell’esperienza. Non è possibile raggiungere l’esperienza ultima del samadhi fino a che l’esperienza è dualistica, e non si può uscire da se stessi fino a quando...

Read More

Una sequenza base di AcroYoga per connetterti al respiro

Acroyoga Vinyasa Attraverso questa semplice sequenza potrai esplorare alcune posture base dell’AcroYoga e collegarle tra loro in un flow. L’AcroYoga è una magica disciplina che permette l’unione con altre persone, con le quali trascorrere del tempo piacevole, compiendo acrobazie e soprattutto beneficiando degli effetti dello Yoga!! Abbiamo preparato per te questa sequenza cercando di fornirti importanti dettagli per assicurarti una buona pratica. È fondamentale che tu abbia praticato AcroYoga almeno una volta con insegnanti certificati cosi da aver acquisito le basi e le impostazioni cardine della postura corretta. Preparazione braccia: La base si posiziona supina e si radica al...

Read More

Agnistambhasana

Agnistambhasana distende i muscoli esterni delle anche in modo molto efficace e in particolare il muscolo piriforme, che è spesso il responsabile della sciatalgia. Inoltre riduce lo stress e l’ansia. Significato Agnistambhasana In sanscrito, agni significa “fuoco” e stambha significa “statua”. Pertanto la traduzione letterale sarebbe la “posizione della statua di fuoco”, ma è più comunemente conosciuta con il nome di posizione del ciocco di legno o posizione doppia del piccione. Come si fa Agnistambhasana Inizia seduto in Dandasana. Posiziona un cuscino piatto o una coperta piegata sotto i glutei per elevare leggermente i fianchi da terra. Porta il piede destro...

Read More

Vishuddi, il quinto chakra

In vishuddi affiorano una vera comprensione e un’efficace discriminazione, si accettano le dualità e le polarità della vita. L’aspetto più astratto di viśhuddi è la facoltà di discriminazione superiore. è lo stato in cui si sa con certezza quando sta parlandoci il nostro autentico sé e quando invece è la nostra mente a blaterare a vuoto. Quando Vishuddisi è attivo si impara a lasciare fluire la vita, consentendo che le cose succedano nel modo in cui devono. Vishuddi chakra, significato Vishuddi è noto come il centro energetico della purificazione (suddhi in sanscrito significa “purificare”). In questo chakra, secondo la...

Read More

Patañjali E Gli Yoga Sutra

Patañjali, l’uomo con la coda di serpente nell’immagine sopra, è uno dei padri dello Yoga. La leggenda vuole che sia l’incarnazione del “re dei Naga*”(*mitiche creature metà umane e metà serpenti), Ādiśeṣa, sulle cui spire riposa il dio Vishnu durante le pause di riposo tra la creazione e la dissoluzione  di un ciclo cosmico. Un giorno, guardando Shiva ballare, Vishnu cominciò a battere le mani e a schioccare le dita per dare il tempo. Incuriosito il re dei Naga alzò la testa e rimase così affasciato dalla danza del Nataraja (così viene chiamato Shiva: Nataraja, re della danza) che...

Read More

Sarvangasana, la posizione a candela

GUARDA TUTTE LE ASANA Significato Sarvangasana In sanscrito sarva significa “tutto” o “intero”, anga significa “arto”, “parte del corpo” e asana “posizione”; perciò Sarvangasana viene tradotta come “la posizione di tutti gli arti” o “la posizione dell’intero corpo”. Nonostante ciò, questa asana è comunemente conosciuta come “la posizione a candela”. Sarvangasana, come si fa Sdraiati sul tappetino a pancia in su con le gambe distese e le braccia rilassate lungo il corpo; controlla la tua posizione in modo che la schiena e il collo siano allineati. Appoggia i piedi a terra e, spostando il peso del corpo sui piedi,...

Read More

Piccoli Yogini Crescono

Dal 14 maggio torna yoyoga, il programma dedicato ai bambini L’anno scorso vi avevamo presentato questo nuovo e inedito progetto dedicato allo yoga per bambini e oggi torniamo a parlarne perché, dopo il grande successo della prima edizione, il programma YoYoga torna da domenica 14 maggio, sempre su DeAJunior (Sky,623), tutti i giorni alle 19.50. 30 nuove puntate, qualche cambiamento e alla conduzione ritroviamo l’insegnante Renata Centi, che con il suo entusiasmo e la sua allegria ha conquistato il pubblico dei bambini, ma anche quello dei genitori, che si ritrovano in casa piccoli yogini che crescono. “Qualche mamma mi...

Read More

“This is our yoga” il primo documentario italiano sullo Yoga

“This is our yoga” un film di Davide Paolini Il 5 maggio scorso, partecipando al festival Vivi Benessere di Rimini, ho avuto la fortuna di assistere in anteprima alla proiezione del film “This is our yoga” di Davide Paolini. Il documentario è un tuffo nelle vite di un gruppo di insegnanti che riesce a farci immergere nella dimensione più profonda dello Yoga, quella umana. Il film si intitola „Questo è il nostro Yoga”. Ma “nostro” di chi? Non solo degli insegnanti protagonisti del film, ma di tutti noi appassionati di questa antica disciplina, studenti o insegnanti, principianti, intermedi e...

Read More

Raccontami lo yoga – Yogafestival Bimbi 2017: favole sul tappetino

“Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo”. Gianni Rodari Scrittore Ho deciso di cominciare l’articolo con questa citazione perché trovo che sintetizzi bene l’intento dell’edizione di quest’anno dello Yogafestival Bimbi, che si terrà i prossimi 13 e 14 maggio al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, e il cui tema è proprio YOGA &...

Read More

Viparita Karani

Viparita Karani è una posizione invertita, ma passiva, grazie al sostegno del muro. Per questa ragione è una posizione rilassante e consigliata ai praticanti di tutti i livelli, con l’uso degli adatti sostegni. Altre posizioni invertite: Halasana, Sarvangasana. Significato In sanscrito, viparita significa ”invertito”, “girato” e karani “fare”, “eseguire”. Questa posa può pertanto essere tradotta come “la posizione invertita” o in modo più descrittivo “la posa delle gambe appoggiate al muro”. Come si fa Viparita Karani Posizionati davanti a un muro ampio e libero da oggetti. Siediti a terra con i piedi appoggiati al pavimento davanti a te e...

Read More

Anahata, il quarto chakra

Anāhata è il più complesso e il più discusso tra i chakra, poiché collega la dimensione fisica a quella spirituale. Converte l’energia sottilissima dei centri superiori per consentirle di manifestarsi nei chakra inferiori ed essere percepibile a livello fisico. Inoltre sublima l’energia grossolana proveniente da Muladhara, Svadhisthana e Manipura, i chakra inferiori, in modo che possa manifestarsi in forma di idee, pensieri e ispirazioni. (Non sai ancora cosa sia un chakra? Leggi l’articolo generale sui chakra, le loro origini e funzioni) Anahata Significato Anāhata significa “non colpito” o “non percosso”. Si chiama così per la sua relazione con il...

Read More

Preservare la spiritualità del Tibet, il monastero di Galingteng

Un progetto concreto, il monastero di Galingteng A Galingteng, un piccolo villaggio di nomadi della Contea di Derge, si trova uno dei luoghi sacri più importanti del Tibet orientale: il Monastero di Galingteng. Sostenere questo monastero significa proteggere l’identità culturale e la spiritualità tibetana per trasmetterla alle nuove generazioni e farla conoscere anche nel resto del mondo. Il Monastero nato come monastero Nyingmapa, è stato poi affiliato alla tradizione Sakyapa dai reggenti di Derge e ancora oggi combina pratiche delle due tradizioni. Lha Lung Dpal Gyi rDorje, i Mahasiddha A Gyi rDorje, A Gnyan Kungda’Grags, Kunga Palden, Khyentse Choekyi Wangchuk sono...

Read More